In inverno? Goditi il bianco

Quando le temperature scendono sotto lo zero e la neve comincia a ricoprire ogni cosa, è il momento di tirare fuori i vini rossi e scaldarsi un po’. Almeno, questo è quello che generalmente si pensa… Ma ci sono dei bianchi che se la giocano altrettanto bene e, in alcuni casi, riescono anche ad avere la meglio “fuori stagione”.

Lascia in cantina ancora per qualche mese quelli più freschi e dalla grande acidità, a meno che tu non voglia che ti si gelino anche le papille gustative…

Come ammorbidire quella sensazione di freddo pungente? Con un bianco corposo e bello pieno, ad esempio.

 

E allora ecco i nostri top 5 da gustare mentre aspetti la primavera (senza nessuna fretta…).

 

Müller Thurgau

Come non iniziare se non con un vino che ha casa tra le alte cime dolomitiche? Questo trentino d’eccezione sa come farti affrontare l’inverno più rigido, senza la nostalgia dell’estate. Sentori delicati di fiori bianchi, che lasciano poi spazio a un corredo aromatico particolarissimo, con la pesca e la mela che escono decise. Un montanaro a cui piace il mare, e te lo fa capire quando si trova accanto un bel caciucco.


 

Malvasia Pinot Grigio

 

Dall’estremo nord al profondo sud, con questo blend di uve Malvasia e Pinot Grigio. Si vola in Puglia, dove il clima mite e generoso dà solo garanzie. Cosa sapere di questo bianco? Che lo puoi bere dall’aperitivo al secondo, senza dimenticare i momenti di puro relax in cui vuoi solo un buon calice, senza sforzo. Profumato, versatile e invitante: la frutta a polpa gialla ti porta alle calde serate estive, ma la sua ricchezza e persistenza non ti fanno rimpiangere di essere a febbraio.

 

Traminer Aromatico

Il Traminer è un vitigno aromatico, che trova sulle fredde colline delle Venezie l’habitat perfetto. Qui riesce ad aprirsi ed esprimere tutto il suo meglio, per un sorso che ti rimane impresso nella mente per molto tempo... Dorato, caldo e luminoso, con note di rosa e spezie dolci, come cannella e chiodi di garofano. Proprio per questa sua forte e particolare aromaticità, puoi tranquillamente berlo con il tuo famoso spezzatino di vitello e patate, perché saprà dire la sua.

 

 

Chardonnay

Nella nostra classifica non poteva mancare lo Chardonnay, il vitigno a bacca bianca più famoso al mondo. Profumato al naso, avvolgente in bocca: sentori di pesca, pera e ananas danno inizio allo spettacolo, mentre le note di vaniglia e miele sono il gran finale. Il sapore è pieno e corposo, e te lo dimostra soprattutto in inverno. Anche se il termometro scende, questo bianco sa come tenerti al caldo

 

Riesling

No, non siamo impazziti, e ora ti spieghiamo il perché. Il riesling è uno dei vitigni più acidi in assoluto, e infatti non è sicuramente il primo bianco che viene in mente quando si parla di inverno. Ma c’è un altro lato della medaglia, decisamente gustoso. Prova a immaginare la grande freschezza di questo bianco con un piatto bello sapido e grasso: la fonduta di formaggio, ad esempio. Ora pensa a una nevicata, tu che ti godi il tepore di casa e una bella pentola di fonduta in mezzo alla tavola. Fidati, un sorso di Riesling è quello che serve per andare avanti con il bis.

 

E ora che qualche idea te l’abbiamo data, devi solo provare e verificare di persona.