Andrea Vino Rosso

Vino rosso secco

Il vino per me è anche il silenzio della cantina: per questo Andrea Vino Rosso ci sono stati momenti in cui solo l’eco dei passi riempiva lo spazio tra le botti, solo il mio respiro faceva da colonna sonora alla maturazione del vino. Ci vuole passione. Quando ami ciò che fai, è naturale che ce ne sia. A volte ti toglie il respiro, ti fa vivere le emozioni con un’intensità travolgente. Ho scelto personalmente i vitigni di questo blend, ispirato dalle sensazioni di un’estate torrida dentro e fuori la Cantina. Ho seguito passo dopo passo, assaggio dopo assaggio la maturazione del vino. Quando ho capito che era pronto per finire in bottiglia, ho provato una strana sensazione di gelosia, come di fronte a un doloroso ma necessario distacco. In quel momento, mentre lo degustavo nella penombra, ho capito che era pronto. Il vino è emozione. Il mio? Il mio è passione da condividere.

Andrea, Wine Maker Giordano

Gradi
Gradi
13%
Temperatura Di Servizio
Temperatura Di Servizio
18 °C
Caratteristiche organolettiche

Come uno specchio di fiaba, il rosso della trama cromatica ha venature violacee e riflette la luce creando arabeschi mutevoli, affascinanti. I frutti rossi, lampone e marasca, affiorano in un tessuto odoroso pieno ed espressivo: occhieggia la vaniglia, distante e suggestiva. In bocca è armonico e corposo, un pieno velluto dal retrogusto articolato. Rimangono impressioni di cioccolato e vaniglia, chiare.

8 ,20
  (cod. 8779)
€ 10,93/lt.
Abbinamenti Gastronomici

Andrea Vino Rosso predilige pietanze a base di carne, sostanziose. I brasati sono un ottimo abbinamento, che consente la piena espressione delle sue caratteristiche organolettiche. Notevole con carni alla griglia, bianche e rosse, specie se marinate. Sa dire la sua anche con un tagliere di formaggi, meglio se a pasta tenera.

Premi e riconoscimenti:

International Wine Challenge 2019: Lode (Commended)


Approfondimenti

Vinificazione

Uva e vigne sono la mia quotidianità. Vedo germogliare le piante, spuntare fiori, farsi frutto, maturare e raggiungere il momento perfetto per il raccolto. In vendemmia presiedo tutte le operazioni: il mio è lavoro da direttore d’orchestra, ogni aspetto uno strumento che deve suonare le giuste note per produrre la giusta armonia. Ogni varietale ha una propria voce: se nelle denominazioni si cristallizzano certi toni, un blend consente di inserire la propria, plasmando un vino che abbia carattere insolito, nuovo. Per l'Andrea Vino Rosso ho scelto gli strumenti che reputavo più adatti a orchestrare il gusto che avevo in mente. Dopo la cernita attenta delle uve, dopo la fermentazione, dopo la prima sosta e il passaggio in vasca ho fatto dialogare i vitigni nella misura che ritenevo migliore, per conferire a questo rosso un pizzico della mia personalità. L’affinamento ha fatto il resto, nella confortevole cornice delle Cantine Giordano. E lì è cresciuto, prendendo qualcosa di me durante i nostri dialoghi silenziosi.

Curiosità

La ricerca di qualcosa di nuovo è alla base di una costante crescita personale. Abbiamo parlato a lungo di questa nuova linea. Ci è stato chiesto di uscire dall’ombra, non solo per dare un volto a chi, dietro le quinte, confeziona i vini Giordano, ma anche per offrire un’interpretazione personale del vino secondo ciascuno di noi. Questo rosso vuole essere un po’ il mio biglietto da visita, una risposta alla domanda su come debba essere un vino per conquistarmi. Spero riesca a far breccia nel vostro cuore, così come ha fatto breccia nel mio.

Brindisi di Natale
Il mio Natale in rosso