Montepulciano d'Abruzzo DOC 'Collection'

Rosso Secco

2018

Il Montepulciano d’Abruzzo DOC è vino di montagna: le sue uve riescono a crescere e a conquistare terreni e zone di difficile coltivazione. E nelle asperità del territorio, trova forza in quello stesso carattere che la regione gli ispira. Di un bel colore rosso rubino, ha un profumo complesso ed è morbido e ben strutturato. Il Montepulciano d’Abruzzo ha origini molto antiche: le prime testimonianze storiche che fanno cenno alle sue uve risalgono al VII° secolo a.C. Il viaggio tra i vini italiani firmato Giordano offre un’etichetta da scoprire: un rosso di grande intensità, denominazione da cullare nella propria cantina per viverne appieno la convincente, espressiva longevità.

Gradi
Gradi
12,5%
Temperatura Di Servizio
Temperatura Di Servizio
18°-20 °C
Caratteristiche organolettiche

Sfumature violacee attraversano un tessuto cromatico rosso rubino intenso, intenso e pieno. Il Montepulciano d’Abruzzo DOC offre un bouquet piuttosto ampio, che gioca con sentori di frutta matura, cacao, fiori scuri e marasca. L’assaggio svela un rosso di grande struttura, dai tannini accentuati: combina sentori di ciliegia matura, caldi e netti, a note pepate sul finale. Morbido e di grande equilibrio.

3 ,90
€ 7,80
-50%
1 bottiglia da cl 75   (cod. 8853)
€ 5,20/lt.
Vinificazione

La vendemmia è tardiva: il Montepulciano d’Abruzzo DOC richiede tempo affinché i suoi frutti raggiungano il perfetto grado di maturazione, e ciò comporta un’attesa più lunga rispetto a omologhi di altri territori. La prima decade di ottobre è di norma il periodo che vede iniziare i lavori di raccolta. Macerazione sulle bucce, svinatura, macerazione e invecchiamento seguono lenti percorsi dettati dalla tradizione.

Abbinamenti Gastronomici

Il Montepulciano d’Abruzzo DOC delle cantine Giordano trova nella cucina mediterranea molti suggestivi abbinamenti: è su piatti saporiti e ricchi che occorre virare per ottenere i risultati migliori. Molto convincente con arrosti e formaggi stagionati, con carni cotte alla brace riesce a intessere straordinarie alchimie di gusto. Gli arrosticini sono il Wine Pairing d’elezione per questo campione dei vini d’Abruzzo.

Degustazione

La trama tannica del Montepulciano d’Abruzzo DOC richiede una degustazione che rispetti appieno la temperatura di servizio indicata; un vino troppo freddo risulterebbe di difficile lettura, con molte suggestioni spente dal freddo. La corretta temperatura apre la strada a un susseguirsi di sensazioni calde e avvolgenti, capaci di stupire per evoluzione se la bottiglia viene stappata dopo un riposo in cantina di qualche mese (o anno). L’ombra del legno è colta maggiormente se il vino è servito con pietanze saporite, ma non troppo. Una degustazione con formaggi stagionati accentua il pizzicore delle note pepate. Come calice da meditazione si presta a un piacevole, lento consumo condiviso.

La cantina del Sommelier
12 vini
Bestseller Giordano - Passione Rossi
24 Bottiglie