Nebbiolo Langhe DOC

2016

Il Nebbiolo Langhe DOC è un pezzo di storia del Piemonte del vino. Si coltiva in regione fin dal 1200, e ha ricevuto attestati di apprezzamento e stima sin dal 1500. Si tratta di un rosso di grande stoffa, capace di evolvere esprimendo nel corso del tempo aspetti più o meno celati della propria personalità. Matura in legno, per consentire massima armonizzazione delle sensazioni. L’affinamento accompagna le evoluzioni del carattere, restituendo in ogni calice di Nebbiolo Langhe DOC un insieme di sensazioni in grado di soddisfare anche il Wine Lover più esigente.

Gradi
Gradi
13,5%
Temperatura Di Servizio
Temperatura Di Servizio
18°-20 °C
Caratteristiche organolettiche

Riflessi ramati dovuti all’invecchiamento occhieggiano dalla fitta trama rosso rubino, e con il passare del tempo aumentano di numero e intensità. Al naso presenta un panorama odoroso complesso e articolato, all’interno del quale spiccano ciliegia sotto spirito, viola e cenni di spezie ereditate dal legno. Pieno e austero se bevuto giovane, come tradizione comanda, ammorbidisce la propria naturale irruenza con l’invecchiamento. Finale ampio, persistente: danzano aromi di frutti rossi, espressione del vitigno, e tannini importanti.

10 ,80
  (cod. 8639)
€ 14,40/lt.
Vinificazione

Il Nebbiolo viene vendemmiato tra le fine di settembre e la prima metà di ottobre; ha maturazione tardiva rispetto ad altre uve, ed è contraddistinto da un raspo di grande fragilità. Raccolta e pigiadiraspatura delicate precedono macerazione e fermentazione, portate avanti lentamente per conservare colore intenso e aromi pieni. Invecchia in botti di rovere e affina in cantine sotterranee a umidità, temperatura e luce costanti.

Abbinamenti Gastronomici

Seppure negli ultimi anni lo si possa trovare tra le proposte dell’Happy Hour, il Nebbiolo Langhe DOC predilige accostamenti più di sostanza. Secondi piatti saporiti, importanti, brasati e arrosti di grande intensità sono i compagni ideali per esaltarne carattere e suggestioni. Notevole anche se proposto con formaggi stagionati ed erborinati, in particolar modo con i caprini.

Io sono l’Inverno, la foschia sospesa che accarezza le colline, la brezza lieve tra i filari, i passi al tramonto lungo i vigneti. Io sono il carattere forte del Piemonte, tradizione e passione, il paesaggio che ti avvolge, un tuffo al cuore ogni volta che lo sguardo segue il morbido profilo delle colline. Io sono Il Nebbiolo Langhe, emozione da bere.


Approfondimenti

Curiosità

Perché il Nebbiolo si chiama Nebbiolo? Due le tesi più accreditate: la prima vuole che il nome derivi dalle nebbie che avvolgono le colline quando le sue uve sono mature, nei primi giorni di ottobre. Una seconda teoria fa risalire il nome alla fitta pruina che ricopre gli acini, simile a un banco di nebbia che ne offuschi il colore.

Le denominazioni prodotte con il Nebbiolo sono quattro, e tutte di assoluto rilievo in Piemonte. Il Nebbiolo, appunto, il Barbaresco, il Roero e il Re dei Rossi, il Barolo.

Cesto delle Meraviglie
159 ,90
(cod. 63797)
Grandi Vini d'Autore
Strenna Deluxe