5 film (e vini) per un Halloween da brivido

Scopri l’abbinamento perfetto e inizia a brindar… tremare!

Data Pubblicazione: 25/10/2021

Quest’anno niente dolcetto o scherzetto, o travestimenti e feste in casa, perché hai programmi ben diversi (e decisamente più interessanti): cena sfiziosa, serata sul divano, film horror e del buon vino a tenerti sveglio. Anzi, forse a tenerti sveglio sarà proprio il film, ma l’abbinamento con la bottiglia giusta non può comunque mancare.

 

Ecco qui la nostra classifica di “imperdibili” per la notte più mostruosa dell’anno: ad ogni film il suo vino, per goderti fino all’ultima goccia di suspence...


 

Nightmare

Se non hai avuto paura di addormentarti dopo aver visto Nightmare, stai mentendo. Quale migliore occasione che la notte di Halloween, per rispolverare il primo della famosa serie? Protagonista è Freddy Krueger, un serial killer che uccide in sogno con un guanto artigliato. Un capolavoro del cinema horror degli anni Ottanta, che ha segnato, tra l’altro, la prima comparsa sul grande schermo di Johnny Depp. Per sogni menu bui, prova a guardarlo mentre bevi un calice di Luminante Susumaniello: un rosso complesso e pieno di dettagli, prodotto da uno dei grandi vitigni autoctoni pugliesi, riscoperto solamente negli ultimi anni. La bocca si apre con aromi di frutti rossi, il ribes nero e la prugna, mentre chiude un finale persistente ed equilibrato.


 

La casa

Voglia di un weekend tranquillo in montagna? Non dopo aver guardato questo cult movie del 1981 diretto da Sam Raimi. È la storia di cinque ragazzi che vanno a trascorrere qualche giorno in uno chalet, ma inavvertitamente risvegliano un demone maligno. Per la tua serata di Halloween è un’ottima scelta, soprattutto se nel mentre ti godi un fresco Chardonnay Vigneti delle Dolomiti: anche lui nasce in montagna, ma i sussulti che ti farà avere saranno solo di piacere, fidati. Le uve da cui viene prodotto sono coltivate in alta quota, dove possono ricevere la luce del sole e dove c’è una buona escursione termica tra giorno e notte. Ne deriva un vino dalla bella personalità, con note fruttate di mela golden, ananas e frutta esotica. La vena minerale in chiusura è quel tocco gradevole, che ti invoglia a continuare la bevuta.

 

The Others

Un film introspettivo di grande suspence, interpretato niente poco di meno che da Nicole Kidman nel ruolo di Grace Stewart, una vedova di guerra che abita in una grande casa isolata. I suoi due figli soffrono di una grave malattia, che li costringe a vivere costantemente al buio. Dopo vari accadimenti, cresce in Grace la certezza che in casa ci siano degli intrusi.

Se stai cercando il vino giusto da degustare, cambia genere e scegli invece un bianco che ama il sole, come lIsola dei Nuraghi. Brillante e luminoso come la terra dove nasce, la Sardegna, con carattere e personalità da vendere. Già nei profumi ritrovi tutti gli elementi che preannunciano la sua facilità di beva: la frutta a polpa gialla e i fiori bianchi, con una nota sapida tipica dei vini sardi. Se ad accompagnarlo c’è anche una mozzarella di bufala, hai fatto centro.


 

Dracula di Bram Stoker

Un grande classico del 1992, tratto dal romanzo Dracula di Bram Stoker. Racconta la maledizione del conte Dracula, costretto a nutrirsi di sangue umano in cambio della vita eterna. Quello che ci vuole in questo caso è un vino “da carne”, di colore rosso vivo come un elegante Barbaresco. Prodotto da uve Nebbiolo, viene vinificando in modo tradizionale, con lunghe macerazioni sulle bucce e un affinamento di almeno tre anni in botte. Il risultato è un vino complesso e sontuoso, con le note speziate che emergono chiaramente fin dal primo sorso. Se hai questo sotto mano, non ti resta che fare play per goderti una serata superlativa.


 

Nightmare before Christmas

Perché invece non sdrammatizzare un po’ l’atmosfera tetra della serata, con il tocco geniale di Tim Burton? Protagonista di questo film d’animazione Disney è Jack Skeletron, il re di Halloween che, dopo aver scoperto la magia del Natale, decide di lasciare il suo mondo di paura e mostri per diventare proprio Babbo Natale. Un film perfetto per godersi la notte più spaventosa dell’anno in compagnia degli amici, tra qualche risata e perché no, qualche travestimento più azzardato. Per portare l’allegria in casa ti basta stappare un Lambrusco del Salento, un rosso giovane e dal tannino levigato, uno di quei vini che finito il primo calice, vai subito a cercare il secondo giro. Complice anche l’alcolicità contenuta, è il compagno perfetto nelle occasioni più conviviali.