Menu di Pasqua: 3 ricette e 3 vini per stupire

Pasqua 2018: in tavola si cambia! Scopri il nostro menu: 3 piatti speciali dedicati a chi vuole aria di novità in cucina, e 3 vini per creare i perfetti abbinamenti

Data Pubblicazione: 15/03/2018

Quest’anno la parola d’ordine a Pasqua è: novità! Per una volta mettiamo da parte i piatti tradizionali per preparare tre piatti diversi dal solito, ma non per questo meno invitanti. Abbiamo scelto una ricetta classica, eppure poco conosciuta. Un primo che coniuga sapientemente le tradizioni gastronomiche sarde a quelle emiliane; e un secondo di sicuro effetto, oltre che buonissimo. Se cerchi il perfetto menu di Pasqua, puoi iniziare a prendere appunti!

Il perfetto menu di Pasqua: 3 ricette e 3 vini per stupire

Antipasto Piemontese

Inizia il pranzo di Pasqua con l'Antipasto Piemontese e un buon Primitivo Puglia IGT

Inizia con un omaggio alla tradizione: dalle nostre parti è un must, il modo perfetto per iniziare il pasto. Un misto di verdure saporite aromatizzate con aceto e coccolate da una gustosa base di pomodoro. La ricetta è semplice: un consiglio? Preparalo almeno un giorno prima. Il gusto sarà decisamente più intenso.

Accompagna questo piatto tradizionale con un misto di insaccati: noi ti suggeriamo il Salame Ungherese, per dare un tocco speziato all’antipasto, e Finocchiona, tipico salume toscano dal gusto gentile e invitante.

Il vino giusto? Scegliamo la territorialità decisa del Primitivo Puglia IGT: un incontro di sapori e territori, una panoramica invitante sul miglior made in Italy… e non solo! E se vi dovessero venire dubbi in merito all’accostamento, perché in genere si dovrebbe seguire una scala di intensità crescente, accantonateli. Sarà questo rosso a fugare ogni incertezza fin dal primo assaggio!

Lasagne di Pane Carasau

Semplici e irresistibili: ecco come cucinarle

Lasagne al pesto con Raggiante Bianco

Ingredienti

Pane Carasau 200g, brodo vegetale, vino bianco, pesto alla genovese, parmigiano reggiano, latte intero, farina 100g, burro, sale, pepe e noce moscata

Preparazione

Prepara la besciamella: in un pentolino fai intiepidire il latte, mentre in un altro tegame fai sciogliere il burro. Non appena fuso, togli dal fuoco il burro e unisci la farina, tutta in una volta. Rimetti sul fuoco (molto basso) e cuoci fino a quando non avrà assunto un colore dorato.

Togli dal fuoco, aggiungi un pizzico di noce moscata, sale e pepe. Inizia quindi a versare il latte tiepido sopra al composto di burro e farina (i francesi lo chiamano roux). Amalgama con cura per evitare i grumi; mescola e poi porta nuovamente sul fuoco. Quando inizierà a bollire, dopo 5 – 6 minuti, la besciamella sarà pronta.

Fai scaldare 250 ml di brodo vegetale. Quando sarà tiepido, togli dal fuoco. Immergi il pane carasau per pochi secondi nel brodo, fai scolare e poi inizia a disporlo sul fondo di una teglia dai bordi alti. Aggiungi abbondante besciamella e due o tre cucchiai di pesto. Mescola, copri con una spolverata di formaggio e componi un altro strato. Quando avrai terminato gli ingredienti copri con una dose di parmigiano più generosa e metti in forno già caldo a 160° per circa 30 – 40 minuti. Quando le lasagne ti sembreranno quasi pronte, alza la temperatura a 180° (oppure seleziona la funzione grill) per far leggermente gratinare la superficie.

Stappa un Raggiante Bianco: la delicatezza del bouquet di questo vino cederà il passo ai profumi intensi delle lasagne, andando poi a completare l’esperienza sensoriale di questo primo di classe con un sapore pieno e suggestioni fresche, evocative.

Misto di mare con carciofi e onion rings

Celebra la Primavera con un secondo dalle irresistibili note mediterranee

Piccolo fritto di mare con carciofi e onion rings

Ingredienti

Una ventina di alici, una ventina di gamberi, 6 carciofi, 6 cipolle dorate, farina di riso, curcuma, qualche foglia di prezzemolo, olio extra vergine di oliva, sale e pepe nero

Preparazione

Lava le alici, elimina la lisca incidendole soltanto su un lato e aprile a libro. Asciugale poi con cura e tieni da parte. Rimuovi il carapace dai gamberi, senza eliminare la coda. Sciacqua sotto acqua corrente fredda, poi asciuga e tieni da parte. Monda le verdure e affettale finemente, badando bene a tagliare la cipolla in dischi interi; solo quando saranno perfettamente asciutte mettile in un sacchetto di carta (quelli normalmente usati per il pane) con tre o quattro cucchiai di farina di riso, chiudi con una mano il sacchetto e agita. Controlla che siano infarinati in modo uniforme, poi metti da parte.

Trita il prezzemolo; unisci le foglie sminuzzate alla farina di riso all’interno di un piatto fondo, spolvera con la curcuma e passa pesci e crostacei nel piatto. Premi con decisione, affinché risultino infarinati in modo uniforme.

Fai scaldare abbondante olio extra vergine di oliva in padella: perché l’extra vergine? Perché ha un’elevata resistenza al calore e rende il fritto più sano e saporito! Quando avrà raggiunto la temperatura ideale (te ne accorgerai gettando un pezzetto di mollica nella padella, se attorno ad essa si formeranno fitte bollicine), inizia a cuocere prima le verdure e poi il pesce. Quando la doratura apparirà perfetta, scola e passa nella carta assorbente. Servi il tuo spettacolare Misto di mare ancora fumante!

Con questa delizia che sa di Primavera stappa un Premium Class: una Bollicina suadente, perfetta per tener testa all’intensità della frittura e restituire sorso dopo sorso una complessità d’aroma invitante e sempre ben bilanciata.

Non resta che augurarvi… Buon Appetito!

Photo credit: jeffreyw e naotakem on Visualhunt / CC BY