“Tappo libero” anche per vini pregiati

Nuovo decreto che modifica le regole su tappi in sughero per vini

Data Pubblicazione: 05/12/2014

Sulla Gazzetta ufficiale n. 224 del 24 settembre 2013 è stato pubblicato il decreto 16 settembre 2013 che modifica le norme che regolano l’etichettatura dei vini Dop e Igp, dove è cancellata la regola che stabiliva per i vini Docg come Barolo, Barbaresco, Amarone e Brunello di Montalcino l'uso del tappo in sughero.

Libertà di tappo!

D’ora in poi, sarà in vigore la "libertà di tappo", fatto salvo la possibilità per i consorzi di tutela di ricorrere a norme più restrittive che obbligano all’uso di una specifica chiusura, modificando il disciplinare di produzione entro sei mesi dall’entrata in vigore del decreto.

I tradizionalisti probabilmente saranno dispiaciuti ma, di fatto, i nuovi tappi a vite hanno ottenuto un ampio consenso da parte dei consumatori del nord Europa e offrono garanzie tecniche d’elevata qualità.

Di certo non si potrà affermare che il vino sa di tappo!