Un tappo per l’ambiente, più qualità per te

Quando la sostenibilità è nelle scelte quotidiane

Data Pubblicazione: 23/04/2021

È ormai un dato di fatto che l’attenzione per l’ambiente e la tutela del territorio siano temi fondamentali in ogni attività umana, tanto più quando questa prevede uno stretto legame con la terra, come l’agricoltura e la viticoltura.

Parlare di sostenibilità nel mondo del vino non significa solamente definire una serie di buone pratiche nella gestione del vigneto e della cantina, ma è un qualcosa di molto più ampio e complesso, che include l’intero ciclo produttivo.


 

Un investimento importante, per un valore che non ha prezzo

Anche noi di Giordano (e del Gruppo Italian Wine Brands), anno dopo anno, abbiamo lavorato in questa direzione, cercando di realizzare la nostra idea-guida: produrre vini di alta qualità al giusto prezzo e nel rispetto dell’ambiente. Ecco perché nelle nostre bottiglie di vino stiamo estendendo un nuovo sistema di chiusura alternativa al sughero, ma realizzata con materie prime sostenibili e rinnovabili a base vegetale: è il tappo Nomacorc® Select Green, ecosostenibile e in grado di garantire prestazioni di altissimo livello.


 

Perché Nomacorc® Select Green?

I motivi che ci hanno portato a scegliere questo tipo di chiusura per i nostri vini sono diversi, Il primo è che crediamo che investire in sostenibilità sia sempre la scelta migliore e più responsabile. E poi…

 

  • È il primo tappo al mondo senza impronta di carbonio, realizzato con polimeri rinnovabili di origine vegetale. Ma questa non è una novità per Nomacorc, pioniere nell'innovazione e nella gestione dell'ossigeno, che già nel 2013 aveva lanciato la prima chiusura per bottiglie di vino utilizzando biopolimeri derivati dalla canna da zucchero.
  • Preserva al meglio il vino grazie al controllo dell’ingresso di ossigeno nelle bottiglie, riducendolo e mantenendolo costante nel tempo. Questo assicura un’evoluzione e un invecchiamento dei vini rossi fino ai 25 anni.
  • Grazie al passaggio dell’ossigeno prevedibile e omogeneo, viene eliminato il rischio di gusti sgradevoli provocati da ossidazione, riduzione, o sapore di tappo.
  • Conserva tutta l’esperienza di un tappo tradizionale, rispettando la tradizionale cerimonia di apertura della bottiglia.
  • È completamente riciclabile e prodotto utilizzando energia rinnovabile.


 

Una scelta che dà risultati concreti

Decidere di investire in sostenibilità è una scelta che implica l’adozione di un orizzonte temporale di lungo periodo: le azioni e le scelte che facciamo oggi, in linea generale, produrranno i loro effetti solo dopo mesi, o addirittura anni.

Ecco perché siamo felici di aver ottenuto un primo grande risultato, ossia un’importante riduzione delle emissioni rispetto all’utilizzo dei tradizionali tappi in sughero. Stiamo parlando di ben 20 tonnellate di CO2 in meno in un anno, pari a quelle prodotte da un’auto a benzina Euro 6 che fa 500 volte il giro della Terra!

 

Un contributo concreto dunque, che mette al centro i nostri clienti, il futuro di tutti e la sfida per una sostenibilità fatta di scelte quotidiane e impegno costante.