Dolcetto Piemonte DOC

Rosso secco

2017

Il Piemonte è molte terre, il Piemonte ha molte anime: nel Dolcetto Piemonte DOC le sfaccettature di un’identità complessa trovano perfetta sintesi. Nel calice riesce sempre a stupire, svelando a poco a poco il proprio pieno spirito espressivo. A differenza delle denominazioni legate a uno specifico territorio, il Dolcetto Piemonte DOC riesce a costruire relazioni tra le piccole differenze di un varietale storico, giocando con sfumature e impressioni. Uno scambio di gusti e inflessioni, un mosaico di sensazioni diverse che aspetta soltanto di essere ricomposto.

Gradi
Gradi
12,5%
Temperatura Di Servizio
Temperatura Di Servizio
18 °C
Caratteristiche organolettiche

Alla vista si presenta di colore rosso rubino, con riflessi violacei appena accennati. Il profilo olfattivo è piuttosto ampio, caratterizzato da aromi floreali netti e persistenti: un naso vinoso, piacevolmente caratteristico, stimola curiosità e apre a un assaggio che mostra sin da subito un equilibrio perfettamente compiuto. Bassa acidità, struttura tannica di intensità misurata, avvolgente e piacevole nel complesso, il Piemonte Dolcetto DOC è un rosso diverso dal solito e mai banale.

7 ,30
1 bottiglia (75cl)   (cod. 8609)
€ 9,73/lt.
Abbinamenti Gastronomici

Il Dolcetto Piemonte DOC accompagna con grazia accostamenti variegati: un antipasto contadino, pasta fresca (anche ripiena) con sughi importanti o secondi della tradizione. Da provare con lumache alla piemontese, se prediligi un accostamento del territorio, oppure con trippa in umido alla veneta, per far incontrare esaltandole tradizioni differenti.


Approfondimenti

Vinificazione

Per ottenere un Dolcetto Piemonte DOC pienamente riuscito, il lavoro inizia con uno studio accurato e una capillare mappatura dei vigneti migliori, là dove il vitigno riesce a esprimersi meglio. Operata la scelte dei frutti, maturati in terreni collinari piemontesi dalla composizione ricca e con ottima esposizione, si procede con vendemmia e vinificazione tradizionale. Piccole accortezze consentono di conservare nel mosto il pieno potenziale espressivo delle uve, quelle peculiarità che rendono il profumo di questo rosso così fruttato e personale.

Curiosità

Il Dolcetto Piemonte DOC deve il proprio nome a una caratteristica propria delle uve dalle quali è prodotto: dolci, appunto, e contraddistinte da una scarsa acidità rispetto a cugini quali Barbera e Nebbiolo. Si tratta di uno dei rossi più bevuti in Piemonte, piacevolmente secco, appagante e privo di eccessi. Speculare rispetto al Costafiore, che è più preciso nelle influenze della terra d’origine, quotidiano e rassicurante laddove il Costafiore è più rigoroso e austero. Due vini da provare assolutamente, i due volti di un rosso Made in Piemonte.