Loris Vino Bianco

Quando mi chiedono come io faccia a essere così tranquillo in cantina, rispondo sempre allo stesso modo. “Perché, che cosa mai potrebbe andare storto?”. So bene che fare il vino non è una passeggiata, il vino è nella mia vita da così tanto tempo che non riesco a immaginarne una senza. Però so anche che è un tipetto sensibile. Se sente tensione, rende tensione. E per questo Loris Vino Bianco, per la prima volta un vino assolutamente mio, tutto doveva filare liscio. È andata proprio così. L’ho seguito per tutto il suo percorso, con piccoli assaggi e qualche risata con i cantinieri. Mi hanno dovuto frenare, perché l’avrei fatto uscire (forse) troppo presto. Però ha qualcosa, questo vino, qualcosa da dire, qualcosa da mettere in piazza perché se ne parli. Cerca la compagnia di una tavolata di spirito, perché è un po’ come me. Ha voglia di prendere la vita un sorriso dopo l’altro. Bisogna averlo nel bicchiere per capire: poi mi direte!

Loris, Wine Maker Giordano

Gradi
Gradi
12%
Temperatura Di Servizio
Temperatura Di Servizio
12°-14 °C
Caratteristiche organolettiche

Il colore è delicato, giallo paglierino scarico con seducenti trasparenze dorate. Solletica il naso con profumi estivi di frutta: mi piace soffermarmi sul bicchiere per cogliere le note di pesca (a polpa gialla) e il sentore appena accennato di ananas. In bocca regala una sensazione di pienezza, data dalla struttura importante del corpo. Ha piglio deciso, ma al tempo stesso molto piacevole; si spoglia di ogni remora sul finale, che è caratterizzato da una freschissima acidità.

5 ,53
€ 7,90
-30%
  (cod. 8780)
€ 7,37/lt.
Vinificazione

Quando inizia la vendemmia, mi piace chiacchierare con la gente in vigna e con i cantinieri. Ogni giorno hanno una storiella da raccontare, su una certa cosa capitata a questo o a quello, sul tempo che non è come dovrebbe essere, sulla terra che è troppo secca o troppo umida, su una cena favolosa della sera (o del mese) prima. Penso che tutte queste parole dette tra filari e cantina, alla fine, un poco nel vino ci finiscono. C’è fatica, sia chiaro, settembre sembra avere cento giorni: ma è una fatica bella, una fatica che porta frutto. L’ultima vendemmia è stata strana, col tempo che abbiamo avuto. Eppure ho visto uve di rara concentrazione, di un potenziale semplicemente esplosivo. Quando mi hanno chiesto di pensare a questo bianco, ho immaginato a lungo a che cosa avrebbe potuto raccontare un’uva come quella. Un blend è come la mattina di Natale per uno come me: tutto quello che avresti sempre sognato, sotto l’albero, pronto a essere scartato. Ho scelto e bilanciato armonie e suggestioni, ho cercato di trovare il punto d’equilibrio di un vino che parlasse la mia lingua, che avesse il sorriso contagioso di certe serate tra amici. Una cosa è certa: nel calice è tutto meno che timido!

Abbinamenti Gastronomici

Il Loris Vino Bianco sta al suo posto con piatti a base di pesce: li accompagna senza coprirli, li esalta con pochissime pennellate di gusto. Riesce a creare un’armonia particolare con primi piatti decisi, saporiti. Una carbonara come si deve, con la giusta compagnia: perché le persone sono quell’ingrediente troppo spesso sottovalutato, ma che fa davvero la differenza.


Approfondimenti

Approfondimenti

Vi racconto una cosa che non credo di aver mai detto a nessuno fuori dalla banda. Nella mia compagnia, quando si usciva (e quando si esce) c’è questa abitudine. Si prende una biro e si annota su un pezzo di carta il perché sì e il perché no della serata. Un vino, una cena, una canzone, non importa che cosa: c’è sempre qualcuno che prende l’iniziativa per fare la classifica delle cose che sono piaciute e di quelle che non sono piaciute. Quando ho presentato il Loris Vino Bianco alla banda, il convento passava pasta alla norma. Che, modestamente, so cucinare da vero maestro! Tra i perché sì rinvenuti il mattino dopo ne ho trovato uno che diceva questo: “Perché sì? Perché questo bianco è come Loris, uno che si mette sempre al centro dell’attenzione, ma che, quando lo fa, alla fine ti viene voglia di ringraziarlo”. Ecco: se riuscirà a rendere una vostra serata un po’ speciale, allora saprò di aver fatto un buon lavoro!

Pranzo da intenditore
Pranzo elegante
Bianchi Top Selection
24 bottiglie di vini Bianchi