5 errori da evitare a tavola a Pasqua

Se il pranzo di Pasqua ti spaventa, se lo consideri un attentato alla linea, non ti preoccupare: segui alcune piccole indicazioni e filerà tutto liscio! Scopri i 5 errori da evitare per superarlo indenni

Data Pubblicazione: 11/04/2017

Ciascuno ha la propria strategia per alzarsi da tavola dopo il pranzo di Pasqua senza sensi di colpa. Paura di esagerare con le portate? Tremi al pensiero di non poter assaggiare nemmeno un boccone di colomba? Niente panico: evita i 5 errori più comuni che si possono fare durante il pranzo pasquale e non avrai problemi!

1 – Digiuno prima dell’abbuffata? No, grazie!

Giordano Vini consiglia di non saltare i pasti

Se credi che saltare i pasti nei giorni che precedono Pasqua possa servire a qualcosa, abbiamo una brutta notizia per te: non solo è inutile, ma addirittura controproducente. Il nostro organismo si abitua facilmente a ritmi e quotidianità: se per una settimana stai a stecchetto, dirai al tuo stomaco che quelle sono le razioni normali. Al primo sgarro andrai incontro a qualche inconveniente. Primo tra tutti? Prendere peso! Consuma pasti regolari, sempre, Pasqua compresa.

2 – Smartphone, croce e delizia

Giordano Vini consiglia di non usare lo smartphone a tavola

È importante tenersi informati sugli ultimi eventi, seguire le tendenze di moda, partecipare attivamente alla vita sui social network… non necessariamente durante il pranzo di Pasqua! Tieni il telefonino in tasca, nella giacca o in borsetta. Consultalo ogni tanto, se vuoi, ma non metterlo sul tavolo. Può indurti a mangiare distrattamente, troppo in fretta e male. Sii presente: scambia due parole con chi ti sta accanto e goditi i piatti di una giornata di festa!

3 – Molte portate? Molti assaggi!

Giordano Vini consiglia di non abbuffarsi: molte portate, molti piccoli assaggi

La dieta deve essere molto varia per farci star bene: questo non significa che a Pasqua tu debba mangiare tutto, dai grissini al tris di dolci! Se ti aspetta un pasto faraonico, mangia in modo misurato: piccoli assaggi delle portate, senza esagerare. Puoi concederti qualcosa in più del solito: l’importante è essere attenti e non abbuffarsi con le prime pietanze messe in tavola!

4 – Bevi meno, bevi meglio!

Giordano Vini consiglia di non esagerare con gli alcolici: bevi meno, bevi bene

Sì, è dura da digerire, ma è la verità: anche il vino fa ingrassare. Se ne bevi troppo, sia chiaro! Assapora un bicchiere dei tuoi vini preferiti, non tracannarlo come un uomo che raggiunge un’oasi dopo ore di cammino nel deserto. La degustazione è un’arte che richiede pazienza e pratica: con i manicaretti che avrai di fronte un sorso dei tuoi vini preferiti potrà essere l’ingrediente in più per rendere il pranzo memorabile.

5 – Uovo o Colomba?

Giordano Vini consiglia di non privarsi dei dolci

E alla fine, i dolci. Meglio una fetta di Colomba o un pezzetto di cioccolato? Affidati al buon senso: se hai saltato (almeno) una portata, concediti lo sfizio assaggiare entrambi. Dosi moderate ti permettono di non privarti del piacere dei dessert più amati. E se in tavola c’è anche una bottiglia di Moscato… sei autorizzato a brindare!

Photo credits: Kaja.A , Nicola since 1972 via Visualhunt / CC BY