Cannes, Vino e Cinema sfilano sulla Croisette!

Al via la 69esima edizione del Festival del Cinema di Cannes. Un po' d'Italia sul Red Carpet, con i vini rosati pugliesi protagonisti. Ecco i nostri suggerimeti per entrare nel mood festivaliero!

Data Pubblicazione: 19/05/2016

Croisette, Palma d'Oro, Un Certain Regard… Parole che sanno di Cinema! Il Festival di Cannes ha mollato gli ormeggi l'11 maggio, e i premi saranno attribuiti il 22 maggio durante la cerimonia di chiusura. Vino e Cinema, piaceri che accarezzano lo spirito conquistando il gusto.

Cannes si prepara a vivere giorni magici, un'occasione per incrociare Dive e Divi lungo la Croisette. Bagni di folla, sfide all'ultima… moda, e soprattutto film di qualità! Che cosa succede quando Vino e Cinema si incontrano? Si crea una magnifica alchimia, e ciò che ne scaturisce non può che essere da Palma d'Oro!

Sguardi, le mille prospettive del cinema d'autore

I protagonisti della kermesse francese in breve. Con una sorpresa… rosa!

I registi presenti all'edizione 2016 sono, come di consueto, molti e importanti. Si inizia con Woody Allen (fuori concorso con Café Society), si prosegue con Paul Verhoeven (un ritorno dietro la macchina da presa atteso da 10 anni), Steven Spielberg, Ken Loach, Pedro Almodòvar, Jim Jarmusch e Park Chan-Wook. Largo spazio anche a autori esordienti e a cinematografie di paesi lontani. Autori e titoli da tenere d'occhio, per un festival che si preannuncia come ogni anno ricco di sorprese. E c'è un ospite importante a quest'edizione: la Puglia! Rinfreschi e buffet saranno impreziositi dalla presenza dai rosati di Puglia, forniti dall'associazione Puglia in Rosé. Volete vivere da casa un'esperienza degna di Cannes, un momento di vera celebrità? Provate il nostro Rosato Puglia 2015. Un rinfrescante assaggio d'Estate!

Cinema in Bottiglia: film e vini da degustare

Due titoli da riscoprire (o scoprire) per affrontare questa settimana di cinema al meglio

Il profumo del mosto selvatico, diretto nel 1995 da Alfonso Arau. Una storia romantica, quella di un reduce della Seconda Guerra Mondiale che rientra dal fronte per incontrare la moglie sposata frettolosamente prima della partenza. Nel viaggio di ritorno incontrerà un'altra donna, Victoria, per difendere la quale cambierà il corso della propria vita… Il Vino? È nelle viti della Napa Valley, proprietà della famiglia di Victoria. Vigneti storici, ricchi, con un nome suggestivo: Les Nubes, Le Nuvole… Quale il vino migliore per accompagnare questa storia? Senz'altro il Dolcetto Costafiore DOCG 2015. Un vino che è frutto di un territorio circoscritto e privilegiato, la collina che da Valle Talloria sale a Diano d'Alba… Non Les Nubes, ma verso Les Nubes!

Il segreto di Santa Vittoria, diretto nel 1969 da Stanley Kramer. Un tuffo nel passato e un ritorno alle Langhe. Il film di Kramer racconta della strenua lotta di una cittadina (Santa Vittoria) che rifiuta di consegnare alla forza di occupazione nazista il proprio vino migliore, l'unica ricchezza rimasta. Un cast di attori di fama (Anna Magnani, Virna Lisi, Antony Quinn, un giovanissimo Giancarlo Giannini, Renato Rascel), una storia ispirata a un fatto realmente accaduto, un delicato equilibrio tra commedia e tragedia con un finale carico di speranza. Per seguire l'epopea di Santa Vittoria vi consigliamo un vino importante, dal nome carico di suggestioni: Barolo DOCG 2011, per vivere le tradizioni al meglio con uno dei Vini più rappresentativi d'Italia!

Pronti ad affrontare il Red Carpet conclusivo? Scegliete la nostra Palma d'Oro tra Primitivo Rosé, Dolcetto Costafiore e Barolo, e regalatevi una serata speciale con uno dei vincitori del Festival!