Intenditori a 4 zampe con il vino per gatti!

Giappone e Stati Uniti lanciano sul mercato due bevande (analcoliche) per far provare ai gatti il piacere di un drink tutto umano.

Data Pubblicazione: 01/07/2016

Pinot Meow e MosCATo, le due etichette proposte dall’americana Apollo Peak per introdurre il vostro amico a quattro zampe nel meraviglioso mondo del vino. Se vi state chiedendo di che cosa si tratti o se semplicemente siamo impazziti, nessun problema: ripartiamo da capo.

Vino per Gatti, dal Sol Levante agli States...

Questa strana storia inizia nel 2013 in Giappone, quando un’azienda specializzata in prodotti per animali lancia sul mercato il vino Nyan Nyan Nouveau. Il Nyan Nyan è un succo d’uva cabernet franc (non alcolico) con aggiunta di vitamina C ed estratto di erba gatta. L’erba gatta stimola i nostri felini di casa: se avvertono l’odore della pianta si strusciano contro il tronco, leccano le foglie e fanno le fusa. Insomma, l’equivalente di quel che accade a noi quando alziamo un po’ troppo il gomito!

L’elisir di erba gatta non decolla e resta confinato nel Sol Levante. I gatti italiani non disperino: quest’anno dagli States arriva una rielaborazione del prodotto nipponico. La Apollo Peak vuole infrangere ogni tabu, e propone due nuove etichette per animali: Pinot Meow, realizzato con acqua, estratto di erba gatta e succo di barbabietola rossa, e MosCATo, bevanda a base di acqua, erba gatta e succo di barbabietola dorata. E sono adatte anche a cani. Ora non ci sono più scuse: il vostro amico a quattro zampe diventerà un perfetto compagno di bevute!

Vino per gatti, birra per cani… e per noi umani? Il mondo del vino cambia, ma resta una cosa seria. In queste calde serate estive servite un sorso di Pinot Meow per lui  e un Lambrusco per voi. Oppure una ciotola di MosCATo, dolce da leccarsi i baffi… e un fresco calice di Moscato per dare alla giornata un finale elegante e fruttato!

Chiediamo ai nostri amici a quattro zampe di farci compagnia, ma scegliamo con cura cosa versare nei nostri bicchieri. E anche nelle loro ciotole!