Metti la cucina a nuovo con il riuso (e impara a cucinare!)

Il riuso è una tendenza sempre più apprezzata: si scelgono oggetti accantonati e si dona loro nuova vita (e un nuovo utilizzo). Per una cucina rinnovata (anche ai fornelli) ecco le nostre proposte!

Data Pubblicazione: 24/01/2017

Per cambiare volto alla cucina spesso non serve una spesa elevata. È sufficiente avere un po’ di fantasia, manualità e voglia di mettersi alla prova. Abbiamo scovato in rete alcune idee per personalizzare la cucina: se poi vuoi affinare le tue abilità culinarie c’è una sorpresa per te!

1 – Scolapasta

Hai un vecchio scolapasta in metallo che non utilizzi più? Ecco 3 idee per farlo tornare protagonista in casa: germogliatore, deumidificatore e vaso da giardino.

Per realizzare un germogliatore: lascia i semi che vuoi far germogliare in ammollo per 12 ore, poi scolali, trasferiscili nello scolapasta e lasciali riposare per qualche giorno. Sciacqua ogni sera i germogli: quando avranno raggiunto una lunghezza di 3 – 4 cm saranno pronti!

Semplicissimo trasformare in deumidificatore il nostro scolapasta: mettilo all’interno di una ciotola e riempilo di sale grosso. L’umidità assorbita finirà direttamente nel recipiente sottostante, non dovrai far altro che svuotarlo ogni tanto.

Riuso di vecchi scolapasta

E se vuoi trasformarlo in vaso da giardino? Scegli un colore: se ti piace che mantenga quello originale, riempilo di terriccio, metti la pianta che preferisci al suo interno e il gioco è fatto. Se vuoi cambiare il colore, procurati uno smalto atossico (preferibilmente all’acqua), dipingi e fai asciugare lo scolapasta e poi procedi come illustrato sopra.

2 – Vecchie posate

Appendiasciugamani con vecchie posate

Si accumulano nel corso degli anni, e a volte si finisce per avere posate in eccesso. Non solo: alcune sono datate e inservibili. Puoi utilizzarle per realizzare dei ganci ai quali appendere strofinacci e asciugamani. Il procedimento è abbastanza semplice. Ti occorrono un pannello di legno, dei cucchiai e ganci triangolari da parete. Pratica 2 fori all’interno dei cucchiai (utilizza un trapano con punte per metallo), uno sotto l’altro. Fissa le posate al pannello di legno con delle viti, poi piega il manico dandogli la forma di un gancio. Fissa 2 supporti alle estremità del pannello, sul lato opposto a quello utlizzato per fissare le posate (attaccaglie snodate di ottone per quadri andranno benissimo), poi appendi alla parete con due chiodi.

3 – Portacandele

Realizzare simpatici portacandele è molto semplice: scegli mestoli che non utilizzi più, sarà sufficiente appenderli per il foro generalmente presente sul manico e inserire una candela all’interno della coppa. Puoi in alternativa realizzarne una variante sospesa: utilizza in questo caso fruste da cucina. Per prima cosa fissa un gancio al soffitto; assicura un pezzo di filo da pesca al gancio, annodando un’estremità al perno, l’altra alla frusta. Fai passare tra gli anelli della frusta la candela. Ecco fatto: inconsueti portacandele sospesi renderanno unica la tua cucina!

Portacandele con fruste

4 – Tagliere 2.0

Un tagliere in legno che non usi più può davvero cambiare vita ed entrare nel nuovo millennio, diventando un pratico supporto per tablet o iPad. Procurati un tagliere di legno, un pezzo di legno di forma triangolare che servirà come base d’appoggio per il leggio e una piccola porzione di cornice (sempre in legno) per reggere la base del tablet. Per assemblare le parti potrai utilizzare colla da legno, oppure chiodi. Se hai recuperato parti simili tra loro, puoi passare direttamente all’assemblaggio: in caso contrario, prima pulisci le superfici e dipingile del colore che preferisci.

Tagliere leggio per tablet

Questo è il tuo nuovo leggio per tablet, utilissimo se devi controllare al volo la ricetta della pietanza che stai cucinando!

5 – Un nuovo modo di vivere la cucina

Esclusivi corsi di cucina in omaggio

Parola d’ordine in cucina? Cambiare! Hai rinnovato l’aspetto della tua cucina: ora porta una sferzata di novità tra i fornelli! Come? Con i corsi di cucina Life Learning, che puoi avere in omaggio effettuando un ordine sul nostro sito di importo pari o superiore a 60€.

3 livelli crescenti di difficoltà: base, intermedio, avanzato. Un’ampia gamma di piatti con i quali metterti alla prova, con l’aiuto di insegnanti che operano come professionisti nel mondo della ristorazione, ricette tradizionali e rivisitazioni in chiave moderna di classici della tradizione culinaria italiana, nessun limite di tempo per completare le lezioni: gli ingredienti per un passatempo appetitoso ci sono tutti, non ti resta che scegliere da quale ricetta iniziare!

Ph. credits: dawanda.com | greenme.it | minhacasa.abril.com.br | riciclocreativo.com