Moscato e Fragolino: un’Estate dolcissima!

Il mondo del vino ha pregiudizi: Moscato e Fragolino, per ragioni differenti, si scontrano con questi preconcetti, spesso del tutto ingiustificati. Il Moscato è confinato alle feste di fine anno, visto come il vino dolce di Natale. Il Fragolino? È comune pensare che sia una bevanda disimpegnata e appartenente al passato.

Nulla di più sbagliato! Moscato e Fragolino possono avere spazio anche (e soprattutto) in Estate, perché dissetanti, freschi e spensierati.

Dolci tentazioni estive: Moscato d'Asti e Fragolino

Moscato d’Asti, il dolce per eccellenza

Moscato d'Asti Giordano Vini

Se chiudi gli occhi e pensi al Moscato d’Asti, ti verrà in mente inevitabilmente un panettone. Vero? Perché siamo stati abituati a stapparlo a dicembre, proprio quando le feste di fine anno si avvicinano. Un Moscato fresco fresco  è ottimo sia in Inverno che in Estate: provalo con una coppa di frutta fresca, oppure sorseggialo accanto a una coppa di gustoso gelato.

Il Moscato è in grado di stupire: se già abbiamo accennato a un accostamento in apparenza ardito (se te lo sei perso, è con le ostriche), ma davvero intrigante. Un altro abbinamento insolito e stuzzicante è con il Sushi: sono i sapori piccanti dello Spicy Tuna a beneficiare della morbida eleganza del Moscato. Le note piccanti accentuate dalla miscela di spezie utilizzate per insaporire il tonno, unite all’agro dato del riso scottato in acqua e aceto, trovano nel Moscato un carattere adatto a smorzare spigolosità e sapori piccanti.

Con macedonia di frutta, gelati e semifreddi è senz’altro a proprio agio: ottimo con cheesecake e dolci al cucchiaio, davvero irresistibile con una porzione generosa di Tiramisù!

Fragolino, nettare da (ri)scoprire

Fragolino Giordano Vini

 

Un tempo era molto più diffuso e apprezzato. L’unione di vino frizzante e succo di fragole genera una bevanda dissetante e dolce, perfetta da servire con dolci e frutta. Non solo: prova a mettere una dadolata di pesche e mele in una coppa, poi copri con Fragolino. Una Sangria fuori dall’ordinario, o una squisita macedonia al vino!

Il sapore vivace accompagna con personalità anche dolci di grande corpo: un wine pairing con pasticceria siciliana non è da escludere, né da sottovalutare. Un cannolo siciliano, per esempio, friabile e croccante all’esterno, cremoso e saporito all’interno, trova nella natura frizzante del Fragolino deliziosa completezza.

Baci di dama e paste secche in generale beneficiano del carattere conviviale e spigliato di questo nettare: il Fragolino stempera l’effetto asciutto che tali dolci possono causare, rendendone più piacevole il consumo.

Sarebbe strano parlare di Fragolino come di un vino da meditazione: in prima battuta… perché non è un vino! Eppure il carattere ammaliante che lo anima convince anche in una dimensione più estemporanea, come dissetante o elegante bevanda da conversazione.

Per aprire un Fragolino non serve un motivo particolare, se non quella scusa che consente di aggirare un luogo comune. Non è un vino, non è una bevanda del passato e non è nemmeno il dolce nettare di un’altra epoca: il Fragolino può essere la freschezza che cerchi in un assolato pomeriggio estivo, o il dopo cena dolce  e intrigante che stavi aspettando!