Garda DOC

Un vino che sa di vacanza

Data Pubblicazione: 28/04/2016

Sappiamo tutti che il Lago di Garda o Benàco come era chiamato in antichità, possiede molti record a livello nazionale: è il più grande lago d’Italia, l’unico che confina con ben 3 regioni e per quanto ci riguarda, il lago con il maggior numero di DOC e varietà di vini intorno alle proprie sponde.
Si va dal Bardolino al Chiaretto, dal Lugana al Bianco di Custoza fino ad arrivare alla Denominazione che rende onore a tutto il territorio: il Garda DOC.

E’ proprio per darvi un’idea della potenzialità offerta da una zona intera che abbiamo deciso di aggiungere il Garda DOC al nostro assortimento, un vino che con le sue caratteristiche di freschezza, gradevolezza e leggerezza riesce a rispecchiare a pieno i tratti distintivi del territorio in cui nasce. Eccolo qui per voi, in un’anteprima tutta web!

Tra relax e “mondanità”

“O Benaco, che gonfi le tue onde e fremi come il mare.” Virgilio

Da una parte un lago che trasmette tranquillità, ma che non di rado si presenta agitato e mosso dal vento che soffia talvolta impetuoso dalle montagne trentine, dall’altra un vino morbido, equilibrato ma nello stesso tempo frizzante e brioso, fresco e fragrante, grazie alla seconda fermentazione, che ha esaltato i profumi di frutta croccante e ingentilito la sapidità, che non ci stupisce, essendo le uve coltivate proprio a ridosso del lago su terreni sabbiosi e argillosi, in un ambiente molto simile a quello delle zone marittime. 

Non è un caso se ci troviamo in uno dei territori più apprezzati dai turisti di tutto il mondo che ogni anno si riversano nelle località più conosciute, come Desenzano con la sua vita notturna, Sirmione con il castello e le sue terme, Bardolino e Peschiera per il relax e le passeggiate sulla riva. Qui infatti tutto, ma proprio tutto parla di vacanza: il clima mite, dolce, i panorami mozzafiato, le spiagge, le testimonianze storiche e culturali, i parchi di divertimento...e anche i vini! Il nostro Garda Doc poi è “vacanza” sia dentro che fuori! Sì, perché abbiamo scelto con cura anche il suo involucro, una bottiglia che con il suo colore blu acceso richiama l‘intensa tonalità blu delle acque del lago trasportandoci immediatamente in un clima di relax e di festa.

Screw-Cap - Parola d’ordine: comodità!

A rendere il tutto ancora più leggero vi è poi l’innovativo tappo “Screw-Cap”. Vi starete chiedendo cosa sia, noi potremmo rispondervi dicendo che si tratta di un semplice “tappo a vite” ma non ve la racconteremmo giusta al 100%. Lo Screw-Cap è un tappo molto diffuso nell’enologia dei paesi del nuovo mondo come l’Australia, il Sud-Africa e il Sud America. Da anni è la soluzione più vantaggiosa e comoda per poter apprezzare i vini giovani perché assicura la genuinità del prodotto evitando tutti i problemi legati alle altre chiusure (ossidazioni, muffe). E’ chiaro che non vuole assolutamente sostituirsi al tappo in sughero, adatto ai vini che necessitano di invecchiamento in bottiglia. Risulta perfetto e pratico però nel caso del nostro Garda Doc, in quanto gli permette di mantenere intatta la caratteristica effervescenza. Per sentirci in vacanza fino in fondo, perché vacanza vuol dire comfort, comodità, spensieratezza, allegria, aperitivi con gli amici...perché vacanza, per noi, vuol dire Garda Doc!