Vino e tecnologia: social, accessori e app per wine geek

La tecnologia occupa un posto sempre più importante nelle nostre vite. Anche nel mondo del vino!

Data Pubblicazione: 04/10/2016

Si odia e si ama: la tecnologia - a seconda dei casi e dei settori - ci stuzzica. Nel mondo del vino spesso spaventa, aggrappati come siamo a quell’immaginario fanta-romantico che lo rende così affascinante.

Invece la tecnologia c’è, e meno male! Proviamo a immaginare tutti i passaggi quotidiani che compiamo e per ciascuno dei quali esiste un preciso supporto tecnologico.

La scelta... è mirata!

Oltre al passaparola (che spesso viaggia in rete sui social network) e alle guide in Italia e all’estero, ormai disponibili sotto forma di app per lo smartphone o anche Newsletter (comunicazioni via posta elettronica), non dimentichiamo i Blog! Quelli degli esperti, degli amatori e perfino delle stesse aziende produttrici o di vendita online: i blog supportano gli utenti con informazioni mirate, e grazie a un linguaggio informale possono abbattere il muro del fanatismo che troppo a lungo ha caratterizzato il settore.

Barolo

Nel caso in cui ci trovassimo già in enoteca, ci potrebbero aiutare i sistemi di lettura delle etichette: app scaricabili sullo smartphone che una volta inquadrata l’etichetta ci informano sulla bottiglia: prezzi, annata, premi, caratteristiche. Tra queste: Vivino – Scanner per il vino oppure Delectable Wines - Wine Scanner, Ratings & Reviews.

L’acquisto… è on-line!

È solo grazie alla tecnologia che oggi acquistiamo comodamente da casa, come reciterebbe una vecchia réclame. In un sito - come, ad esempio, questo - puoi sfogliare il catalogo per sezioni: area geografica preferita, tipologia (cerchi un vino quotidiano o speciale?) e spesso non manca la chat per dubbi o approfondimenti.

Acquisti online

Grazie anche a ottimi siti per acquisti in gruppo, che consentono anche di abbattere i costi (vedi Vinix Grassroots Market, un social e-commerce), la vendita online resta il miglior modo per accedere a una vasta scelta di vini italiani e non.

Il consumo… è intelligente!

Una volta di fronte alla bottiglia pensiamo di essere salvi... e invece abbiamo ancora molte opportunità. Non ultimi i sistemi di sicurezza: dispositivi che si applicano alla bottiglia per darci le informazioni necessarie per un perfetto consumo o - meglio ancora - circa la corretta provenienza della bottiglia (vedi, ad esempio, il sistema Wenda. Ebbene sì, esistono i falsi anche nel mondo del vino!

Salvavino

Forse non puramente tecnologici, ma certamente innovativi, sono i sistemi che permettono di versare il vino dalla bottiglia (tramite uno speciale ago) senza aprirla e quindi senza permettere l’ingresso di ossigeno che lo deteriora in pochi giorni, vedi il sistema Coravin. Così come le etichette che cambiano colore in base alla temperatura della bottiglia e ci aiutano a scegliere quella più adatta in base alla tipologia di vino contenuto o di abbinamento con i piatti.

La condivisione… è divertente!

Condivisione

Provato un vino non possiamo resistere alla voglia di condividerlo con gli amici e allora vengono in supporto i social network, uno per ogni esigenza, tra i più noti: Instagram o Flickr se preferiamo le immagini, Twitter se siamo concisi nelle comunicazioni, Google+  che ci consente di selezionare meglio gli utenti con i quali vogliamo condividere i nostri pensieri (le cerchie) o, naturalmente, Facebook che offre un ventaglio sempre più ampio di metodi di comunicazione, inclusi video, per i quali Youtube resta specializzato.

Niente paura allora, non possiamo più sbagliare!

Scritto da

Chiara Giorleo

Chiara Giorleo Wine Guide

FB: Chiara Giorleo
Twitter: @Chiara
Instagram: Chiara Giorleo

Ph. credits: giorgiopulcini.com