Barbera d'Asti DOCG Superiore

Rosso secco

2016

Un vitigno coltivato sulle dolci colline dell’Astigiano, lungo pendii naturalmente esposti a sud. La Barbera d’Asti DOCG Superiore viene da quei territori, cresciuta con ogni attenzione da mani esperte. Prodotta soltanto in annate particolarmente adatte, caratterizzate da un buon clima e da uve maturate alla perfezione, con una produzione per ettaro molto bassa e di qualità, per l’appunto, superiore alla media. Gli ingredienti di un vino così riuscito? Il clima, i terreni fertili di natura argillosa e sabbiosa, frutti maturi e succosi, l’esperienza di chi coltiva uve e produce vino con passione da più di 100 anni.

Gradi
Gradi
14,5%
Temperatura Di Servizio
Temperatura Di Servizio
18°-20 °C
Caratteristiche organolettiche

Di colore rubino intenso con intense sfumatura rossastre, particolarmente luminoso e carico. I sentori floreali, tipici del vitigno, sono netti e pronunciati. Completano il bouquet suggestioni vinose e profumi fruttati. All’assaggio è strutturato, morbido, tranquillo e armonico: se da giovane può mostrare asperità di carattere, come una spiccata acidità e tannini nervosi, l’affinamento nel legno lo ingentilisce, conferendo alla degustazione sensazioni avvolgenti, piacevoli e persistenti.

7 ,63
€ 10,90
-30%
  (cod. 8694)
€ 10,17/lt.
Vinificazione

Da sole uve barbera in purezza, la Barbera d’Asti DOCG Superiore nasce soltanto quando le condizioni per vendemmia e vinificazione sono perfette. Complice la buona estate del 2016, calda e ventilata, le uve sono maturate alla perfezione, pur con resa più bassa rispetto ad altre annate. Una produzione quantitativamente inferiore, ma qualitativamente eccelsa. Dopo la raccolta a fine settembre, si procede con la vinificazione e con un lento periodo di affinamento nel legno. Prima di finire in bottiglia, il vino viene degustato da una commissione di tecnici specializzati. Il parere di questi esperti è fondamentale: il vino merita il titolo di Superiore? Solo se la risposta è positiva si passa all’imbottigliamento e all’attribuzione della dicitura in etichetta. L’invecchiamento ulteriore nel vetro produce un vino eccezionale per stoffa, carattere e robustezza.

Abbinamenti Gastronomici

La Barbera d’Asti DOCG Superiore Giordano si sposa alla perfezione con piatti caldi, quali zuppe e minestre, secondi piatti a base di carni rosse o selvaggina. Antipasti a base di carne, come il carpaccio o la carne cruda all’albese, sono un eccellente accostamento per questo rosso piemontese. Suggestivo anche con i formaggi, a pasta tenera o dura, e con salumi e insaccati, in particolar modo quelli piccanti.

Barbera d'Asti DOCG Superiore, rosso dai riflessi mutevoli e affascinanti, disegnati nel colore intenso del calice dallo lunga sosta nel legno. Interpretazione magistrale di un classico del vino italiano da parte del team di Wine Makers Giordano, è protagonista del racconto di Roberto.

Il parere dell'esperto:

"Il tannino sottile e l'evocativo richiamo ai frutti rossi, proprio del varietale, ne fanno quotidiana meraviglia intrisa di espressivo lignaggio territoriale, con grazia e finezza di incomparabile, espressiva ampiezza aromatica".

Indice di piacevolezza : 98 /100

Luca Maroni

Premi e riconoscimenti:

Berliner Wein Trophy 2018: Medaglia d'Oro

International Wine Challenge 2019:  Lode (Commended)


Approfondimenti

Curiosità

La Barbera d’Asti DOCG Superiore offre un profilo aromatico ricco e articolato. Per poterne godere appieno, suggeriamo di stappare almeno un’ora prima del consumo: in questo modo avrà tempo di esprimere nel dialogo con l’aria tutto il suo travolgente potenziale. Servire a 18 – 20° al massimo, avendo cura di abbassare la temperatura di un paio di gradi in giornate estive particolarmente calde.