Come è nato il Carnevale

Tutti abbiamo festeggiato il Carnevale almeno una volta: ma forse non tutti sanno che è una tradizione molto più antica di quanto si pensi. Scopri le origini del Carnevale!

Data Pubblicazione: 13/02/2017

Come molte tradizioni italiane, anche quella del Carnevale ha origine in un passato molto lontano, nel quale si intrecciano l'influenza di antiche festività pagane e più recenti celebrazioni cristiane. Come è nato il Carnevale? Per rispondere a questa domanda dobbiamo avventurarci in un viaggio indietro nel tempo!

I Saturnali, le feste in maschera nell’antica Roma

Dai Saturnalia al Carnevale

Il Carnevale affonda le proprie radici nella religiosità dell’antica Roma, in particolare nelle festività chiamate Saturnalia. Durante i Saturnalia il mondo quotidiano cambiava: gli schiavi potevano considerarsi uomini liberi, le gerarchie cittadine erano scardinate e si eleggeva un Princeps, Signore dei Saturnali, che doveva presiedere le attività previste durante i festeggiamenti. In questo mondo al contrario, si tenevano banchetti, balli e i partecipanti alle celebrazioni erano soliti indossare maschere. Proprio come a Carnevale!

Il Carnevale moderno

Con l’avvento del Cristianesimo e la messa al bando delle tradizioni pagane, nuove ricorrenze si imposero. La Pasqua, la festività più importante dell’anno, richiedeva un periodo di preparazione: la Quaresima, necessaria purificazione per festeggiare la resurrezione del Salvatore. Il percorso di purificazione richiedeva sacrifici, tra i quali la rinuncia alla carne. In latino era chiamata carnem levare, togliere la carne. Dalla corruzione di questi due termini nasce l’italiano Carnevale.

Carnevale

Il Carnevale eredita caratteristiche proprie dei Saturnali (le maschere, la goliardia) e ne introduce di nuove: diventa occasione di divertimento e di abbandono, una piccola parentesi di eccesso prima di intraprendere il cammino che conduce alla celebrazione di Cristo risorto. Ed è così che all’inizio del primo millennio d.C. si affacciano le prima feste, i primi tentativi di rispolverare antiche tradizioni e ritualità pagane private del contesto religioso che un tempo le ammantava. Sono sempre i latini a fornire una semplice spiegazione per giustificare il desiderio di trasgressione e leggerezza che ha contraddistinto i Saturnali prima, e il Carnevale poi: Semel in anno licet insanire, una volta l’anno è lecito fare follie!

Tra banchetti, sfilate, balli in maschera e innocui scherzi, la tradizione del Carnevale è ancora viva in Italia: Foiano della Chiana, Viareggio, Venezia, Sciacca e molte altre città ospitano festeggiamenti sentiti e appassionanti.

Scegli il tuo Carnevale: ti accompagneremo in un viaggio alla scoperta di questa tradizione nei prossimi giorni! E per prepararci al meglio, noi brindiamo con uno Chardonnay 2015 "Terre Siciliane" IGT