Pasqua e Pasquetta alla scoperta dei borghi più belli d’Italia

Quest’anno a Pasqua regalati una gita fuori porta e scopri incantevoli scorci dell’Italia più bella. Abbiamo pensato a tre destinazioni: in Veneto, Toscana e Puglia.

Data Pubblicazione: 04/04/2017

Pasqua e Pasquetta possono essere un’ottima occasione per una piccola fuga dalla vita di tutti i giorni: perché non organizzare una gita fuori porta, un weekend non troppo lontano da casa tutto dedicato alla scoperta di piccoli gioielli italiani? Ecco 3 destinazioni per un weekend da sogno!

Veneto

Pasqua e Pasquetta in Veneto

Dalla cima delle Dolomiti fino al mare che circonda e abbraccia Venezia, il Veneto offre un ampio ventaglio di possibilità per chi vuole una gita fuori porta ricca di storia, di bellissimi paesaggi e di invitanti specialità enogatronomiche. Abbiamo scelto una meta speciale per la tua Pasqua: Burano!

Burano, l’isola dai mille colori

Situata nella parte settentrionale della Laguna di Venezia, Burano è un’isola di circa 3000 abitanti. Per innamorarsene basta uno sguardo: i vicoli sono una sequenza infinita di case dai colori sgargianti, scorci da fiaba che rimarranno a lungo impressi nello sguardo e nel cuore di chi visiterà questo luogo incantevole.

Burano, gemma della Laguna Veneziana

Da vedere

Nella piazzetta di Burano il Museo del Merletto offre un’ampia collezione di ricami isolani, vere e proprie opere d’arte prodotte dall’abile mano delle merlettaie venete. Da non perdere anche la Casa di Bepi Suà (chiamata anche Bepi delle caramelle): la facciata dell’edificio è un tripudio di colori! Raccoglie infatti tutti quelli dell’arcobaleno, e forme geometriche ciascuna di un differente colore.

Da mangiare

Prova il Bussolà, dolce tipico di quest’isola. Ricco di sostanze nutrienti e genuine, questa specialità era il pasto un tempo consumato dai pescatori durante le lunghe giornate spese in mare. Oggi è una golosità legata alla Pasqua: quale miglior momento per assaggiarla!

Veneto… in bottiglia

Inizia ad assaporare il meglio della tradizione enogastronomica veneta fin da oggi: abbiamo preparato un assortimento esclusivo, completo e intrigante. Con la confezione Irresistibile Veneto avrai un assaggio dei migliori vini di questa incantevole regione: Soave, Merlot Cabernet e Prosecco ti aspettano per mettere in tavola il Veneto più buono!

Toscana

Pasqua e Pasquetta in Toscana

La Toscana è patria delle arti e di paesaggi mozzafiato, terra che ha visto nascere figure storiche di fama internazionale e scrigno di una cucina al tempo stesso ricca e contadina. Firenze, Siena, Viareggio, Pisa e mille altri mondi da esplorare: approfitta delle vacanze di Pasqua per andare alla scoperta di…

Pitigliano, la città di tufo

Il borgo di Pitigliano è un piccolo miracolo di architettura antica. Già insediamento romano, nel corso del medioevo assume le caratteristiche che ancora oggi la rendono magica: interamente costruita su una rupe tufacea, i bordi dell’altura e quelli degli edifici sono uniti e contigui, come una gemma incastonata in un anello prezioso. Le vie di Pitigliano sono teatro di visioni d’altri tempi, stretti passaggi dominati da ombre e dal profumo della legna che arde nei camini.

Pitigliano, citta di tufo

Da vedere

Il Ghetto Ebraico, minuscolo quartiere chiamato Piccola Gerusalemme, con i suoi edifici caratteristici e le botteghe che sfornano profumato pane azzimo, è una tappa obbligata. Maestoso il Ponte ad Arco che conduce in città, alla pari dell’Acquedotto Mediceo. Passeggiare nel pomeriggio per le vie del centro e incrociare gli abitanti della città di tufo seduti davanti alle proprie abitazioni, intenti a chiacchierare con i vicini, è un rilassante viaggio in un mondo diverso, dove il tempo è scandito da ritmi rilassati e riti antichi.

Da mangiare

Il dolce tipico di Pitigliano è lo Sfratto. La sfoglia sottile racchiude un impasto a base di miele, scorze di arancia, noce moscata, anice e noci. Ha forma allungata, simile a un bastone: si narra che sia nato nel Ghetto Ebraico, per ricordare l’editto di Cosimo II de’ Medici che nel diciottesimo secolo intimava agli ebrei della zona di lasciare le proprie abitazioni per trasferirsi nel ghetto di Pitigliano. Per comunicare questo trasferimento forzato, i messi bussavano con un bastone alle porte di casa degli ebrei.

Toscana… da gustare

La dispensa può essere la prima tappa del tuo viaggio in Toscana: scegli l’assortimento Toscana da gustare e avrai una selezione di prodotti tipici, profumi e sapori della cucina regionale. Non mancherà il Chianti, protagonista indiscusso nel mondo del vino, e il più delicato Toscana Bianco Fiori Chiari. Abituati all’eccellenza, ti innamorerai della Toscana!

Puglia

Pasqua e Pasquetta in Puglia

Dal boscoso Gargano fino alle meravigliose coste del Salento, la Puglia è una destinazione piena di fascino e di proposte adatte alle esigenze di tutti i viaggiatori. La natura regala fioriture spettacolari, il clima migliore per vivere intense giornate all’aria aperta o lasciarsi incantare dai tesori di una terra dalla storia millenaria.

Alberobello, la magia dei trulli

Alberobello è un paesino piccolo, ideale da esplorare a piedi. Dimentica lo stress dell’automobile: abbandonala fuori dall’abitato e immergiti in questo borgo sospeso nel tempo e nello spazio. I trulli, tradizionali costruzioni in pietra a secco della Valle d’Itria caratterizzati dal colore bianco e dai tetti conici, si susseguono lungo ripide salite, tracciando i confini di piccoli quartieri animati da mille attività commerciali.

Alberobello, la magia dei Trulli

Da vedere

Visita la meravigliosa Chiesa di Sant’Antonio, una vera e propria chiesa-trullo costruita nel 1927 all’interno del Rione Monti. Imponente il Trullo Sovrano, ad Aia Piccola, l’unico ad avere due piani: al suo interno è stato realizzato il Museo del Territorio, con una ricca collezione di oggetti che raccontano la storia di questo suggestivo centro urbano. Uno sguardo dal Belvedere di Alberobello cancella in un istante ogni stanchezza: il panorama che offre è semplicemente unico!

Da mangiare

Da provare i Polipetti in Pignata, polpi cotti in pentola di coccio con peperoncino, olio, cipolla e pomodoro. Un piatto sostanzioso e saporito, cotto lentamente per esaltare i profumi di terra e di mare: perfetta sintesi delle due anime della Puglia!

Puglia… da gustare

Il pomodoro incontra il basilico e insieme trasformano un piatto di orecchiette in un capolavoro della cucina italiana. Il nostro assortimento regionale Puglia da gustare è un buon modo per entrare in sintonia con i migliori prodotti della tradizione: 4 gustose specialità, 12 vini unici, dal Fiano al Sangiovese Puglia, tutto per prepararsi a un’immersione nei colori e nella meraviglia di una regione fatta di sole e sorrisi.

Photo credit: vale ♡ via VisualHunt /  CC BY, micurs via Visualhunt /  CC BY-SA