10 segreti delle Bollicine

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulle Bollicine e non avete mai osato chiedere!

Data Pubblicazione: 06/07/2016

Per il Prosecco meglio Coppa o Flûte? Conoscete l’origine del brindisi? E perché si dice Cin Cin? È vero che i bicchieri da spumante non devono essere lavati?

Scoprite con noi curiosità, miti e consigli sulle Bollicine più amate!

1 – Il bicchiere ideale per il Prosecco?

Il bicchiere ideale per il Prosecco? Flûte, senza alcun dubbio! Un segreto? La coppa è per i vini dolci, mentre la flute esalta il carattere e l’effervescenza delle bollicine. Se vuoi saperne di più, leggi qui.

2 – Il bicchiere si prende sempre dal fondo.

La nostra pelle profuma, e appoggiare le dita sul calice rischia di modificare l’aroma (e il gusto) del vino.

3 – L’usanza di brindare è di origine medievale...

ma ha ben poco di festoso! Era diffuso l’utilizzo di cibi e bevande avvelenati per togliere di mezzo i nemici. Brindare toccando i calici era un sistema per mettere alla prova l’onestà degli invitati: i bicchieri, colmi, toccandosi lasciavano cadere gocce di vino l’uno nell’altro. Un buon metodo per scongiurare una fine terribile!

10 segreti delle Bollicine_1

4 – Perché si dice Cin Cin?

L’origine dell’esclamazione è cinese, veniva utilizzata tra marinai nel porto di Canton. Deriva dal termine Qǐng (Ch’ing), che significa Prego. Il motto di buon augurio ha navigato insieme ai marinai fino ai porti europei, dove è entrato nell’uso comune.

5 – Lo Champagne con i dolci?

Assolutamente no. Il dolce esalta l’acidità dello Champagne, e rende poco piacevole l’abbinamento.

6 – Il buco sotto la bottiglia non è il prodotto di un designer fantasioso.

Ha grande importanza: impedisce alla bottiglia… di esplodere! Senza quella convessità il rapporto tra pressione e superficie del vetro vedrebbe vincere la pressione. E il vino finirebbe ovunque, tranne che nei bicchieri!

7 – La temperatura di servizio giusta per ogni vino?

Semplice, basta seguire questi semplici suggerimenti. Spumanti dolci e fruttati, 8°. Spumanti “Metodo Charmat”,  8 – 10 °. Spumanti “Metodo Classico”, 8 – 12°. E se volete sapere qualcosa in più sui Metodi di Spumantizzazione…

10 segreti delle Bollicine_2

8 – Fare il botto con il tappo è indice di scarsa eleganza.

Un tempo lo Champagne non era gasato quanto oggi, e stappare una bottiglia col botto avrebbe fatto fuoriuscire una notevole quantità di gas, alterando il piacere di gustare questo raffinato vino.

9 – I bicchieri per le Bollicine non si lavano.

No, non siamo impazziti. Vietato lavarli con detersivi, o peggio ancora in lavastoviglie! Un bicchiere leggermente ruvido, con asperità, esalta l’effervescenza dello spumante. Usare sapone sarebbe un po’ come ungere il bicchiere, andando a cancellare ogni beneficio dato dalle irregolarità presenti nei calici.

10 – Se amate la cucina esotica, osate!

Il Prosecco è ottimo con Sushi o cucina Tandoori. Un’unione inusuale, che saprà convincervi grazie a una rara amalgama di profumi e sapori. Con le Bollicine la parola d’ordine è cambiamento!

Ph. credits: huffingtonpost.com | thebubblediva.com