Caprese alle nocciole con zabaione al Barolo Chinato

Un viaggio nella memoria e nei sapori, la Caprese alle nocciole con zabaione al Barolo Chinato è un vero trionfo di irresistibile dolcezza

Data Pubblicazione: 22/11/2016

Una fetta di torta alle nocciole senza farina dal sapore intenso, accompagnata da una generosa dose di zabaione caldo, ed è subito 2012. Era la mia prima volta nelle Langhe, era una giornata nebbiosa e ricordo ancora che, dopo un pantagruelico pasto a base di piatti tipici preparati con maestria, la signora Rosa era uscita dalla cucina con un pentolino rovente, all’interno del quale fumava ancora lo zabaione appena montato. A tavola ognuno aveva la sua fetta di torta alle nocciole e Rosa cercava di colmare in maniera espressa eventuali carenze di salsa nel piatto. Qualcuno aveva fatto il bis, mentre io mi era lasciata incuriosire da quel gianduiotto realizzato con cioccolato temperato e ripieno di Barolo Chinato. Un’esplosione in bocca e un perfetto twist di aromi.

Caprese e Barolo chinato

Memore di quel pasto ho deciso di unire i sapori così tipici quanto golosi del Piemonte in un dolce di stagione da assaporare in compagnia, magari davanti al camino acceso. Prima di passare alla ricetta voglio darvi alcuni consigli:

  • Utilizzate un cioccolato fondente almeno al 70%, ovvero con alta percentuale di cacao, che è portatore sano di buonumore (e antiossiadanti)
  • Per essere certi della qualità delle nocciole non cedete alla tentazione di acquistare la farina di nocciole già pronta. Realizzarla sarà un gioco da ragazzi e anche la consistenza della torta sarà più interessante
  • Potete utilizzare lo zabaione al Barolo Chinato anche in abbinamento a una torta al cioccolato fondente e arancia: sarà amore al primo assaggio smiley

Caprese alle nocciole con zabaione al Barolo Chinato

Caprese alle nocciole con zabaione

Per la caprese 

4 uova 

100g di zucchero a velo + q.b. per spolverizzare 

120g di nocciole Piemonte IGP tostate e sgusciate

120g di cioccolato fondente al 70%

100g di burro

20g di fecola di patate

15g di cacao amaro in polvere

1 pizzico di sale

Per lo zabaione al Barolo Chinato

4 tuorli 

80g di zucchero semolato 

50ml di Barolo Chinato

Procedimento

Preriscaldate il forno a 175°. Unite nel bicchiere di un frullatore le nocciole e la fecola e tritate al fine di ottenere un composto sabbioso. Sciogliete il cioccolato con il burro a bagnomaria (o nel forno a microonde). Separate i tuorli dagli albumi. Unite a quest’ultimi 50g di zucchero a velo preso dal totale, un pizzico di sale e montateli a neve ben ferma. In una ciotola lavorate con una frusta i tuorli con 50g di zucchero a velo. Unite anche la farina di nocciole, il cacao setacciato e infine il cioccolato fuso. Mescolate bene. A questo punto incorporate gli albumi montati aiutandovi con un leccapentole con delicati movimenti dal basso verso l’alto. Versate il composto all’interno di una teglia rotonda dal diametro di 20 cm e infornate per circa 30 minuti facendo la prova dello stuzzicadenti (bucate la torta con uno stuzzicadenti: se lo troverete asciutto una volta sfilato, la torta sarà perfettamente cotta!). Sfornate e lasciate raffreddare.

Caprese alle nocciole

Nel frattempo preparate lo zabaione.

All’interno di una casseruola dal fondo spesso montate con una frusta i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Portate a bollore una pentola con acqua. Al bollore riducete la fiamma al minimo e posizionate all’interno della pentola la casseruola con i tuorli. Fate cuocere lo zabaione a bagnomaria continuando a mescolare per almeno 12-15 minuti, o fino a che non otterrete una salsa spumosa e densa che velerà il fondo.

Spolverizzate la torta con lo zucchero a velo, tagliatela a fette e servite accompagnando con lo zabaione caldo.

Scritto da

Sara Milletti

L'appetito vien leggendo

FB: L'appetito vien leggendo
Twitter: @saramilletti
Instagram: saramilletti

Ph. credits: l-appetito-vien-leggendo.com