Piemonte Rosso DOC

Rosso secco

2017

L’offerta di vini piemontesi delle nostre Cantine si arricchisce di un protagonista importante: il Rosso Piemonte DOC. Vitigni famosi in tutto il mondo e colline fertili, ben esposte, cullano le uve scelte per vinificare una DOC che parla della nostra bella terra. Dialogo tra fiori, spezie e frutto, a ogni assaggio sa stupire per profondità di suggestioni. Gli diamo il benvenuto tra i rossi di casa Giordano, certi che riuscirà a conquistare il cuore di ogni Wine Lover.

Gradi
Gradi
14,5%
Temperatura Di Servizio
Temperatura Di Servizio
18°-20 °C
Caratteristiche organolettiche

Di color rosso rubino, con screziature violacee, fin dal colore afferma con decisione la propria appartenenza a certi rossi dalla spiccata territorialità. Naso intenso, con suggestioni di frutta matura e pungenti note di spezie. Domina, nello spettro dei profumi, la vaniglia. Al palato è austero, in parte per gioventù. Pur lasciando intendere una certa morbidezza e una chiara armonia, l’invecchiamento lo ingentilisce, rendendolo più cauta nell’esporre le proprie caratteristiche. A voi la scelta: lo si può vivere oggi, giovane ed esuberante, o dopo breve invecchiamento, più riflessivo e avvolgente.

6 ,65
€ 9,50
-30%
  (cod. 8695)
€ 8,87/lt.
Abbinamenti Gastronomici

Vino ricco, sfaccettato: perfetto con primi piatti della tradizione, salse robuste e pasta fatta in casa. Si sposa anche con minestre saporite, zuppe paesane di cereali e o vellutate. Tra le carni predilige le rosse e la selvaggina, e non sfigura con formaggi a pasta dura, anche piccanti.

Il parere dell'esperto:

"Sinestetico rosso di grande stoffa: sornione, tannico, di rara finezza. Un velluto al palato, caldo e sensuale in misurata, archetipica armonia".

Indice di piacevolezza : 97 /100

Luca Maroni

Premi e riconoscimenti:

International Wine Challenge 2019: Lode (Commended)


Approfondimenti

Vinificazione

Le viti si inerpicano su pendii ripidi, disseminate sulle colline che dipingono il paesaggio piemontese riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Terreni fertili, esposti a sud, sud-ovet sono perfetti per la crescita e la maturazione dei frutti. Dopo la vendemmia naturale si procede con la vinificazione tradizionale, e con una sosta in legno a temperatura e umidità controllate. Il Rosso Piemonte DOC sviluppa così il proprio carattere, espressivo e articolato.

Curiosità

Il Piemonte è la regione italiana che vanta il più alto numero di vini a denominazione. Un risultato che è frutto di una radicata tradizione vitivinicola, di una passione che affonda le radici ne passato contadino delle nostre colline e nel costante desiderio di migliorarsi. Senza rispetto per il proprio passato, non può esserci un futuro importante: il Piemonte Rosso DOC è un vino che guarda alla tradizione, e racconta storie di un territorio sempre orientato a condividere la propria passione.