Arrivano i fuoriclasse

Eh già, anche noi abbiamo la nostra squadra di campioni, quelli che piacciono sempre e vincono ogni sfida. Sarà che sono i classici intramontabili dei tuoi pranzi o sarà che ormai non puoi proprio rinunciare a quel calice dopo cena, fatto sta che questi vini hanno fatto gol nel tuo cuore e ogni volta che li bevi è uno spettacolo.

Dai rossi ai bianchi, passando per le bollicine, ecco che scendono in campo i nostri top player. Qui i cori non servono, ti basta solo prendere i calici e prepararti a una doppietta (ma anche tripletta) di cin-cin!

 

Campioni in rosso: la certezza per le tue grigliate

Sabato sera, grigliata in terrazzo e voglia di stare bene. Cosa manca? Ovviamente un buon rosso, e qui ne trovi tre per giocarti la partita con le braci. Con il fischio di inizio stappa Andrea Vino Rosso, perché è quel calice che non delude mai e ti fa iniziare la serata alla grande (per farla continuare ancora meglio). Il clou della cena richiede sulla tavola un Chianti DOCG Selvato, un vino unico e sorprendente, prodotto con uve Sangiovese e Canaiolo. In altre parole, un vero fuoriclasse, soprattutto se ad accompagnarlo ci sono delle costine di maiale saporite. Per chiudere in bellezza rimanendo sulle tonalità del rosso, gioca un Appassimento Rosso Puglia e concediti un ultimo sorso di piacere: passionale e forte, come la terra da cui ha origine, è lui a decidere la sorte della serata. Di solito, ne esce vincitore, conquistando anche un secondo calice...

 

Una squadra vincente… in eleganza

Sicuramente una delle caratteristiche dei vini bianchi è la loro eleganza e raffinatezza, insieme a dei profumi tendenti al floreale e alla frutta a polpa bianca. Tra le nostre etichette, quelle che si aggiudicano il podio in tal senso sono sicuramente tre: lo Chardonnay Salento Pizzicanto, fruttato e importante, che già dal nome ricorda le mosse conturbanti della tradizionale danza pugliese; e poi Giulia vino bianco d'Italia, più fresco e delicato, con una nota minerale che conquista il palato (soprattutto se nel menù ci sono delle crudité o dell’esotico sushi). Se si parla di aromaticità, il campione non può che essere il Müller Thurgau "Vigneti delle Dolomiti", un trentino dalla croccante vitalità e un inconfondibile corredo aromatico. Con loro non c’è storia, se sono in tavola devi chiamare i supplementari (per brindare ancora).

 

 

Effervescenza da fuorigioco

Eh si, quando il gioco si fa duro… le bolle scendono in campo e giocano! Perché un aperitivo lo sanno fare tutti, ma farlo alla maniera giusta non è cosa da poco. Per fortuna ci sono questi campioni del perlage che sanno il fatto loro e danno la spinta giusta ad ogni cin-cin. Inevitabile non arrendersi davanti a un calice di Prosecco Rosé dal suadente colore rosa antico e cipria: il suo bouquet fresco e fruttato, con quei tannini velati e l’interessante complessità aromatica, lo rendono vincitore indiscusso nel derby con il tuo baccalà mantecato. Quanto invece allo Spumante Blanc de Blancs Dry, il suo talento è la versatilità: perfetto con l’aperitivo, ottimo con il pesce e i crostacei, non disdegna l’abbinamento con la piccola pasticceria e i dessert. Grande tifo, soprattuto nelle occasioni speciali, anche per il Prosecco Millesimato, uno spumante di straordinaria piacevolezza e freschezza, prodotto con uve Glera.

 

Ma con l’estate alle porte la classifica potrebbe anche cambiare, lasciando spazio a nuove etichette che non mancano di farsi notare per il loro carattere originale e dissetante. La linea MiVita ad esempio, è già sulla strada giusta…

 

Trovi questi e tanti altri vini per i tuoi brindisi estivi sul sito. Scoprili tutti!