Caponata di zucca

Rivisita un classico della cucina italiana: con la versatilità della zucca questa caponata ti conquisterà!

Data Pubblicazione: 27/10/2016

La zucca è l’ortaggio più amato di Halloween e sempre più spesso viene associato a questa festa, in cui diventa protagonista sotto forma di Jack O’ Lantern o come ingrediente di paurosissimi dolcetti tipici.

Tuttavia al di fuori di questa ricorrenza anglosassone la zucca ha tantissimo da offrire. Si tratta di un ingrediente versatile, con cui è possibile preparare un intero menù, dall’antipasto al dolce!

La zucca_Caponata di zucca

Per utilizzarla al meglio è importante conoscerne le varietà, che si differenziano per la consistenza e il gusto più o meno dolce, caratteristiche che le rendono ognuna adatta a preparazioni differenti.

In Italia la più rinomata e stimata è sicuramente la Zucca Mantovana, caratterizzata dalla buccia verde e rugosa, la polpa molto soda e compatta e un gusto dolciastro. Nella tradizione questa varietà è utilizzata per la preparazione dei classici tortelli mantovani o per gli gnocchi di zucca, ma è perfetta anche per preparare vellutate o un risotto cremoso.

Tra le più diffuse troviamo invece la varietà Delica, che ha acquistato fama grazie alle sue forme ridotte e quindi più adatta ai nuclei familiari odierni e alla sua coltivazione rapida e precoce.

La polpa è compatta, dolce e farinosa ed è molto versatile in cucina. Provate a tagliarla in bastoncini e a friggerla, è deliziosa!

Se desiderate preparare un dolce potete utilizzare la zucca Butternut caratterizzata da un sapore dolce e burroso con un delizioso aroma di nocciole. Questa zucca è molto versatile ed è un ingrediente adatto a moltissime preparazioni.

Per le torte è ottima anche la zucca Violina, chiamata così per la sua somiglianza allo strumento musicale. La buccia è color nocciola, ha un sapore dolce e la consistenza è pastosa.

Caponata di zucca

Qualunque sia la varietà, in cucina spesso si abbina il sapore della zucca ad altri ingredienti dolciastri, neutri o a sapori del bosco come i funghi o la frutta secca.

I classici tortelli mantovani hanno la particolarità di utilizzare l’amaretto nel ripieno, gli gnocchi o i soufflé vengono arricchiti da fondute di formaggi e i primi piatti propongono la zucca spesso in abbinamento a funghi o nocciole.

Questi accostamenti esaltano la naturale dolcezza della zucca creando una meravigliosa armonia. Ci sono casi però in cui rompere la sua delicatezza può servire per dare una marcia in più a un piatto. Provate, per esempio, a unire la zucca al peperoncino, contrastarla con il sapore delle olive verdi o nere, o magari con il gusto intenso dei capperi.

Per contorni davvero intriganti potete preparare la zucca in agrodolce. L’aceto riesce a smorzare la dolcezza tipica di questo ortaggio e regalarle una nota davvero piacevole.

Per un contorno facile e sfizioso provate per esempio a grigliare la zucca e a condirla con olio e aceto, aglio, origano e qualche fogliolina di menta: semplice, ma ammaliante per il palato!

Caponata di zucca

L’abbinamento zucca-aceto può essere sfruttato in moltissime declinazioni e, con un pizzico di fantasia, potete reinventare ricette tradizionali come la caponata

Chardonnay Salento per la la Caponata di zucca

In questa ricetta la melanzana con il suo sapore pungente viene sostituita dalla zucca, che acquista vigore grazie agli accostamenti con altri ingredienti dal sapore intenso come le olive, i capperi e l’aceto, in questo caso balsamico.

Per gustare al meglio il piatto abbinatelo a un calice di Chardonnay Salento IGP 2015.

Ingredienti

una zucca piccola
2 cipolle dorate
una costa di sedano
un vasetto di olive verdi farcite

un cucchiaio di capperi

mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
un dito di aceto balsamico
un cucchiaio di zucchero
sale qb

Ingredienti_Caponata di zucca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento

Prima di procedere con la cottura preparate tutti gli ingredienti. Per prima cosa eliminate la buccia e i semi della zucca e tagliate la sua polpa a cubetti di circa 2 cm per lato. Affettate finemente la cipolla e tagliate il sedano a tocchetti spessi circa mezzo centimetro. Infine tagliate a rondelle le olive e procedete con la cottura.

In una ampia padella fate appassire la cipolla a fuoco molto dolce, serviranno circa 20 minuti. Unite poi la zucca, mescolate e fate colorire su fiamma vivace. Aggiungete anche il sedano, le olive e i capperi, spolverate con lo zucchero e continuate la cottura a fuoco medio. Quando le verdure saranno sode, ma cotte, regolate di sale e sfumate con l'aceto.

Lasciate evaporare e poi spegnete. Fate riposare per qualche ora prima di servire. Potete conservare la caponata in frigorifero per diversi giorni.

Scritto da

Teresa Balzano

Peperoni e Patate

FB: Peperoni e Patate
Twitter: @Tery_PeP
Instagram: tery_pep

Ph. credits: peperoniepatate.com