Casatiello Napoletano: la ricetta tradizionale

Che Pasqua sarebbe senza il classico Casatiello Napoletano? La tradizione lo vuole in tavola ogni anno, pronto a conquistare tutti con la sua rustica bontà. Ecco come prepararlo!

Data Pubblicazione: 10/04/2017

Che cos’è il Casatiello Napoletano? Un appuntamento che si ripete ogni anno sulle tavole partenopee, un piatto rustico, bello da vedere e squisito da assaporare. Ha ingredienti semplici, la stessa pasta che si usa per preparare il pane e un profumo invitante al quale è difficile resistere! Insieme alla Torta Pasqualina è una delle ricette più amate a Pasqua. Preparati a un viaggio nei sapori veraci della Campania

La ricetta del Casatiello Napoletano

La ricetta tradizionale del casatiello napoletano presentata da Giordano Vini

Ingredienti

Lievito, 600 g farina 00, 25 g di strutto, olio extravergine di oliva, 150 g di salame Napoli, 150 g di pecorino, 4 uova, sale e pepe

Preparazione

Per prima cosa assicurati di avere uno stampo per ciambella: nel caso non lo avessi, fodera un bicchiere con carta forno e tienilo da parte.

Inizia a preparare l’impasto: versa il lievito in polvere in una tazza, aggiungi acqua tiepida, un pizzico di zucchero e due cucchiai d’olio. Mescola accuratamente, poi lascia riposare per dieci minuti, fino a quando non vedrai formarsi molta schiuma.

Disponi la farina a fontana sulla spianatoia, o sul piano di lavoro della cucina. Versa al centro la miscela di lievito, olio e acqua, lo strutto, sale e pepe, poi inizia a lavorare energicamente l’impasto. Dovrai ottenere un composto morbido e omogeneo (ci vorranno circa 15 minuti se lo lavori a mano, 3 – 5 minuti se utilizzi un’impastatrice elettrica). Copri l’impasto con un canovaccio umido e lascia lievitare. Se intendi sfruttare un periodo di lievitazione più lungo di 3 ore, ricorda di spezzare l’impasto con le mani ogni 4 ore almeno.

Togli 2 palline molto piccole di pasta e stendi il resto con il mattarello, fino a ottenere una sfoglia rettangolare di 1 centimetro e mezzo di spessore. Taglia a tocchetti il salame (privo della pelle) e il pecorino, distribuiscili in modo uniforme sulla sfoglia. Arrotola l’impasto lungo il lato più corto, fino a ottenere un filoncino.

La ricetta del Casatiello napoletano firmata Giordano Vini

Ungi lo stampo da ciambella e disponi la pasta arrotolata all’interno, unendo gli estremi per formare un cerchio. Realizza 8 strisce di pasta dalle palline precedentemente rimosse, poi utilizzale per fissare all’impasto le 4 uova formando delle croci sopra i gusci. Se non hai uno stampo per ciambelle, utilizza una normale teglia da forno: per ottenere la forma del Casatiello, avvolgi l’impasto intorno al bicchiere foderato di carta forno. Aggiungi le uova e fissale come spiegato sopra, e solo alla fine della preparazione rimuovi il bicchiere.

Lascia riposare per un’oretta, coprendo la teglia con un canovaccio.

Metti in forno già caldo a 170° per circa un’ora. Sforna e lascia intiepidire.

Con quale vino servire il Casatiello

Puoi accompagnare questa pietanza rustica con un Lambrusco, ideale abbinamento sia per il formaggio saporito che per il salame presenti nella farcitura. Se preferisci un rosso, accompagna questo rustico piatto napoletano con un Vei Cavour Etichetta Oro: i loro sapori si sposano bene , arricchendo l’esperienza del pranzo di Pasqua con un accostamento a dir poco regale!

Photo credit: pigliapost via VisualHunt.com / CC BY-SA