Come si prepara la Giardiniera Piemontese

Uno degli antipasti tradizionali piemontesi, la Giardiniera è un ricco insieme di verdure, perfetto per accompagnare i salumi o servita insieme a un buon tonno. Ecco come prepararla.

Data Pubblicazione: 13/03/2018

La Giardiniera Piemontese è un antipasto che arriva direttamente dal mondo contadino di una volta: un piatto ricco e invitante. Gli ingredienti sono semplici e la preparazione non è molto elaborata (specialmente se paragonata a quella di altre conserve ben più ricche e complesse). Tutto quello che occorre per iniziare è una selezione di buone verdure e la voglia di portare in tavola un campione della tradizione capace di conquistare fin dal primo assaggio.

La ricetta della Giardiniera Piemontese

Come preparare la Giardniera (o Antipasto) Piemontese

Ingredienti

Pomodori maturi 1.5 kg, di sedano 250 g, carote 250 g, cipolline 250 g, cavolfiore 250 g, fagiolini 250 g, peperoni 250 g, 1 cipolla dorata, aceto di vino, foglie di alloro, zucchero, olio extra vergine di oliva, sale grosso

Preparazione

Incidi la pelle dei pomodori e poi falli cuocere per alcuni secondi in acqua bollente salata. Fai raffreddare, elimina la buccia e taglia a pezzi. Monda le verdure, lavale e asciugale. Taglia a pezzetti grandi quanto un dado e metti da parte, tenendole separate.

In una pentola versa due o tre cucchiai d’olio extra vergine e mezza cipolla tritata. Fai imbiondire a fuoco basso, aggiungi i pomodori e cuoci per circa 30 minuti. Se preferisci che la salsa di base abbia una consistenza più cremosa, a questo punto passa il pomodoro al passaverdure, oppure frulla con un mixer; rimetti poi sul fuoco e unisci un cucchiaino di zucchero. Quando riprenderà a bollire, inizia ad aggiungere le verdure. Inizia con il sedano, poi carote, cipolline, fagiolini, cavolfiore e infine i peperoni. Non aggiungere le verdure tutte insieme: fai passare una decina di minuti tra una e l’altra.

Cuoci per altri dieci minuti dopo aver aggiunto i peperoni; togli poi dal fuoco e incorpora mezzo bicchiere di olio extra vergine di oliva e mezzo bicchiere di aceto di vino e una presa generosa di sale grosso. Mescola accuratamente.

Ora puoi preparare i barattoli per conservare il tuo antipasto piemontese… oppure mettere in tavola questa delizia langarola!

Tips

Vuoi dare un twist speciale alla tua Giardiniera? Aggiungi filetti di tonno sott’olio e olive. Sarà un tripudio di gusto!

Un vino per accompagnare la Giardiniera Piemontese

Ti suggeriamo un bianco del territorio: un Langhe Arneis DOC. Il birichino piemontese offre profumi intensi e una buona pienezza. Perfettamente equilibrato, colpisce per la suggestiva chiusura ammandorlata. L’acidità data dal pomodoro viene stemperata con eleganza dal corpo suadente dell’Arneis e le note aromatiche contribuiscono a creare un paesaggio di sapori rispettoso delle espressioni territoriali più riuscite.