Come sopravvivere a San Valentino in 5 mosse

Manuale di sopravvivenza per single (o persone che non amano San Valentino): 5 pratici consigli per passare indenni il 14 febbraio

Data Pubblicazione: 03/02/2017

Cuori colorati iniziano a comparire a fine gennaio. Prima sono timidi e si affacciano da qualche sito o dalle vetrine di negozi. Poi si diffondono. E a inizio febbraio San Valentino è ovunque! Se ti senti in trappola, se sei single o non ami particolarmente questa ricorrenza, ecco come superarla in modo semplice e indolore.

Sopravvivi a San Valentino in 5 mosse

1.Inizia la giornata con qualcosa di buono

Un goloso waffle per sopravvivere a San Valentino

Il buongiorno si vede dal cornetto! Scegli il tuo bar preferito e regalati una colazione dolcissima: cappuccino e brioche, un goloso waffle, oppure una fetta delle tua torta preferita. Scegli qualcosa che ti piace e preparati a vivere una giornata speciale.

2.Fai qualcosa solo per te

Fai qualcosa per te e supera San Valentino

Non importa se si tratta di una mostra che volevi visitare da tempo, se preferisci dedicare un’ora allo shopping, se il libro sul comodino vuole proprio essere letto fino alla fine: oggi devi assolutamente fare qualcosa solo per te! Nulla di eccezionale: dedicati un brindisi e vivi una giornata con te al centro.

3.Organizza una serata con le persone a cui vuoi bene

Una serata tra amici per sopravvivere a San Valentino

Trasforma San Valentino in un’occasione di festa con gli amici: una cena veloce e sfiziosa può diventare la perfetta occasione per una serata fuori dagli schemi. Servi stuzzicanti Pomodori Secchi con Capperi e brinda con un Valdobbiadene a un San Valentino diverso, speciale!

4.Un diario speciale

Scrivi le cose belle che hai per superare San Valentino

Prendi un foglio e scrivi tutto quello che rende speciale la tua vita: ti stupirà scoprire quanto cose belle la riempiono! Molto spesso l’abitudine ci rende distratti, e dimentichiamo tutte quello che rende speciale la nostra vita. La fortuna ha bisogno di essere alimentata: riconoscere quella che abbiamo è il primo passo per attirare ulteriore buona sorte!

5.San Faustino? No, grazie!

Scrivi su un Post-it che non festeggerai San Faustino!

Come se non bastasse, sai già che dopo San Valentino verrà San Faustino. La festa dei single è –se possibile –ancora più difficile da digerire rispetto a quella degli innamorati. Bisogna correre ai ripari: scrivi ben chiaro su un post-it questa frase:

Non festeggerò San Faustino!

E, passato San Valentino, fai in modo che quel biglietto sia ben visibile quando ti sveglierai!

Ora hai un'efficace strategia per sopravvivere alla festa degli innamorati: segui il nostro manuale e sarà una passeggiata!