Come organizzare il Picnic perfetto

Primo picnic di stagione? Metti al centro della giornata natura e divertimento! Scopri come rendere perfetta la tua gita fuori porta e festeggia l'arrivo della Primavera

Data Pubblicazione: 21/03/2017

Dai il benvenuto alla bella stagione con un picnic: per te abbiamo pensato a piatti gustosi e semplici da preparare, a quattro vini perfetti per accompagnarli e soprattutto al piacere di tornare a vivere una giornata all’aria aperta! Segui la nostra semplice guida, coinvolgi le persone giuste e preparati ad accogliere la Primavera nel modo migliore.

Dove?

Dove fare il picnic perfetto

Una gita fuori porta deve essere allo stesso tempo vicina e lontana da casa. Vicina, perché il tempo da dedicare al picnic deve essere più lungo di quello impiegato per arrivarci. Lontana, perché ci offrirà una cornice decisamente diversa da quella che di solito ci circonda. Hai il posto ideale in mente? Perfetto! Non ti resta che decidere una data. Nessuna idea sulla location ideale? A pochi minuti da casa tua ci sarà senz’altro il luogo più adatto a ospitare il tuo primo pranzo all’aperto. Lasciati guidare dalla curiosità, o dal consiglio di un amico.

Quando?

Uno splendido giorno di sole

Semplice: in un giorno di sole! L’incubo di chi parte per un picnic è sempre lo stesso: il cielo si copre improvvisamente di nuvole e un’allegra scampagnata diventa una fuga disperata alla ricerca di un riparo di fortuna. Certo, il rischio di incappare in un temporale rimane, ma confidare nelle previsioni del tempo può aiutare a scegliere il momento migliore. Se anche dovesse iniziare a piovere, non disperare: un incidente di percorso può trasformarsi in un’inattesa pausa divertente. Per essere davvero pronti a tutto puoi sempre procurarti un gazebo pieghevole: ce ne sono di moltissimi tipi, poco ingombranti e facili da trasportare e montare.

Che cosa portare?

Che cosa portare al tuo picnic perfetto

Uno o più plaid, per apparecchiare il prato! Stoviglie e bicchieri biodegradabili: si trovano facilmente in commercio, sono fatti di materiali robusti e non inquinanti (cellulosa e bambù i più diffusi), sono riutilizzabili e occupano pochissimo spazio. Ricorda anche di portare tovaglioli e sacchetti per i rifiuti: la prima regola per un picnic ben riuscito è non lasciare tracce! Scegli contenitori ermetici per trasportare tutte le portate: conserveranno profumi e sapori delle pietanze e soprattutto non sporcheranno cestini e borse frigo. Cestini, appunto: che cosa c'è di più poetico per trasportare i tuoi manicaretti verso un picnic da favola?

Che cosa cucinare?

Panino con bruschetta di verdure grigliate e...

Per il tuo primo picnic della stagione abbiamo ridotto al minimo le vivande da trasportare: condividi il menu con gli altri partecipanti, così tutti potranno dare il proprio piccolo contributo per rendere speciale la giornata.

Per iniziare, un classico: uova sode ripiene di Crema di Tonno e capperi. Semplicissime da preparare: cuoci le uova, poi taglia una fetta in cima, in modo tale da poter rimuovere agevolmente il tuorlo. Mescola la Crema di Tonno, qualche foglia di prezzemolo, un filo d’olio e il tuorlo cotto. Riempi le uova, copri con capperi tritati... poi richiudile!

Continua servendo squisiti panini con provola affumicata e Bruschetta di Verdure Grigliate: scegli pane casereccio, fragrante e ben cotto. Farcisci i panini con provola affettata, poi spalma una generosa cucchiaiata di bruschetta. Guarnisci con qualche foglia di erbe aromatiche. Il risultato sarà irresistibile!

Il piatto forte? Cous cous con verdure saltate! Taglia a fettine sottili le verdure che preferisci (noi suggeriamo peperoni, carote, taccole, sedano e carciofi). Falle saltare in padella con un filo d’olio extravergine di oliva e due o tre foglie di menta. Fai bollire l’acqua in una padella (1 bicchiere ogni 2 persone), togli dal fuoco e metti in ammollo il cous cous (1 bicchiere ogni 2 persone). Lascia riposare un paio di minuti, poi sgrana i chicchi con una forchetta. Unisci alle verdure saltate il cous cous, aggiungi cubetti di quartirolo lombardo (o se preferisci feta greca), un filo d’olio extravergine di oliva e qualche goccia di aceto balsamico. La portata principale, profumata e invitante, sarà un’esplosione di gusto!

E per chiudere in bellezza, un dolce leggerissimo: Frollini al Cocco. Preparazione? Apri il pacchetto e offrili ai tuoi amici! Questi biscotti artigianali sono squisiti, freschi e fragranti. Il modo ideale di concludere uno scanzonato picnic all'aria aperta.

Quale vino servire?

Il picnic è una festa: che festa sarebbe senza bollicine? Stappa un Blanc de Blancs! Spumante versatile, suadente e ricco di delicate suggestioni. Sorprende per la capacità di adattarsi ai contesti più diversi: accompagna con la stessa naturale freschezza un antipasto, un primo, perfino la fragrante delicatezza dei Frollini al Cocco!

Le bollicine sono la compagnia ideale per il tuo picnic di Primavera: e se vuoi esaltare i profumi delle erbe aromatiche stappa un Pinot Rosé Spumante! Vesti di rosa un pomeriggio all’aria aperta: un divertimento elegante e spensierato, ricco di aromi che con armonia si sposano a quelli della natura che si risveglia.

Tra i vini che non devono mancare al picnic, il Lambrusco è d'obbligo

Senza un rosso non riesci proprio a stare? Porta con te un Lambrusco di Modena Doc. È frizzante, è famoso, è versatile e mai banale: un vero Vip che porterà una ventata di esuberanza emiliana tra le portate principali del tuo picnic. Il suo carattere spiritoso conquisterà tutti, mettendo risate e gioia al centro della scena.

Se preferisci un vino inedito, pronto a stupire tutti per lo spirito allegro che lo caratterizza, apri una bottiglia di Garda Doc. Con il tappo Screw-Cap stapparlo sarà un gioco da ragazzi: il tappo a vite è una soluzione comodissima! Conserverà la naturale effervescenza del Garda Doc per tutta la durata del picnic, con brindisi rinfrescanti e momenti di divertita convivialità.

Ora non ti resta che scegliere una data per il tuo primo picnic di stagione. Parola d'ordine? Divertimento!