Esclusivo Etichetta Oro Rosso Puglia IGT e… Bombette pugliesi!

Il Rosso Puglia IGT Etichetta Oro della linea Esclusivo è un buon punto di partenza per esplorare la gastronomia pugliese: assolutamente da provare con le tipiche Bombette!

Data Pubblicazione: 21/11/2018

L’Esclusivo Etichetta Oro Rosso Puglia IGT Giordano è una lettura fatta con passione di una delle etichette migliori della tradizione enologica mediterranea. La Puglia del vino riesce sempre a regalare sensazioni ed emozioni uniche: così come la tradizione culinaria regionale, un patrimonio di sapori ricco e goloso.

Oggi vi proponiamo un accostamento che potremmo definire a KM Zero: Esclusivo Etichetta Oro Rosso Puglia IGT e Bombette Pugliesi. Pronti a portare in tavola un pizzico di Puglia?

Bombette Pugliesi

Come preparare le Bombette pugliesi, tipico secondo mediterraneo

Ingredienti

8 fettine di vitello, 8 fette di prosciutto cotto (o pancetta), 100g di caciocavallo, 2 spicchi d’aglio, prezzemolo, olio EVO, pepe nero e sale

Preparazione

Batti le fettine di vitello con un batticarne; poni le fette tra due fogli di carta da forno e il lavoro sarà più semplice. Taglia il caciocavallo a fettine sottili. Trita finemente prezzemolo e aglio.

Metti una fetta di prosciutto cotto sopra la carne, aggiungi quale fettina di formaggio e un po’ di trito di prezzemolo e aglio. Aggiungi un pizzico di sale e pepe. Arrotola le fettine lungo il lato più corto, poi ferma gli involtini trafiggendoli con due stuzzicadenti.

Irrora con un filo d’olio EVO una teglia dai bordi alti o una pirofila, disponi le bombette una accanto all’altra, poi metti in forno già caldo a 200°. Cuoci per 25 – 30 minuti, poi accendi il grill e continua la cottura per altri 2 minuti, o fino a quando le bombette non ti sembreranno dorate.

Per una cena al profumo di Puglia, servi questo secondo piatto sfizioso ancora caldo e offri un bicchiere di Esclusivo Etichetta Oro Rosso Puglia IGT ai tuoi ospiti. Il gusto intenso e lievemente affumicato del formaggio che arricchisce il ripieno viene stemperato dalle note di vaniglia appena accennate del vino. Un tannino importante non pregiudica l’equilibrio perfetto nelle componenti d’aroma e profumi del vino, e il gentile lascito del periodo di riposo nel legno lo rende così accogliente e caldo da conferire alle spezie della carne una trama di sensazioni esaltante e armonica.

Insomma… un abbinamento tutto da provare!