Weekend in Camper? 5 trucchi per viverlo al meglio!

Prima esperienza con il Camper? Niente panico: piccole accortezze possono farti vivere una vacanza memorabile. Ecco 5 consigli per una vacanza on the road perfettamente riuscita

Data Pubblicazione: 20/04/2018

Hai deciso: questo weekend vivrai un’avventura in Camper! La libertà che questa soluzione ti offre è certo di molto superiore rispetto a quella che potresti avere in una struttura convenzionale come un Hotel, e con un pizzico di organizzazione sarà facile vivere giornate semplicemente indimenticabili.

Pronti a partire?

5 cose da fare per un weekend in Camper di successo

1 – Check del mezzo: tutto in ordine?

Fai un check del mezzo prima di partire in Camper

Hai affittato il Camper dei tuoi sogni, oppure stai per affrontare la prima uscita di stagione con il tuo fidato mezzo di sempre? Poco importa: è fondamentale partire dopo un controllo del Camper. Se a livello tecnico tutto risulta in ordine, passa in rassegna tutto ciò che può servirti durante il viaggio e in particolare: mappa (o app) con le aree di sosta della zona che intendi visitare, minuterie per le piccole riparazioni interne, cassetta di primo soccorso, una torcia elettrica, cunei di livellamento (non è sempre facile parcheggiare su una superficie perfettamente piana) e un power bank, perché anche in giro siamo sempre animali digitali!

2 – Spazio, ultima frontiera.

Spazi interni organizzati alla perfezione

Immagina il Camper come due spazi tenuti insieme da un'invisibile magia. Lo spazio anteriore, la cabina di comando, è un’automobile in tutto e per tutto. La parte posteriore, la casa viaggiante, è un’abitazione a tutti gli effetti. Tenerla in ordine significa togliere le scarpe quando non sei alla guida, riporre stoviglie e oggetti nei vani dedicati, e non lasciare oggetti alla mercé di curve e sussulti. L’organizzazione dello spazio è basilare quando si viaggia in Camper.

3 – Abbigliamento tecnico, borse di tessuto e asciugamani in microfibra

Asciugamani e abbigliamento tecnico

Poniamo il caso che per una sfortunata serie di circostanze si metta a piovere: se stai per rientrare in Camper dopo una lunga passeggiata il tuo desiderio sarà quello di avere abbigliamento tecnico facile da asciugare! Opta quindi per un bagaglio molto easy, con tessili pratici e soprattutto perfetti per ogni condizione atmosferica. La comodità è la chiave del successo della tua esperienza on the road.

4 – Cucina e cantina

Cucina e cantina: tutto per mangiare (e degustare) una volta parcheggiato il Camper

Quando avrai raggiunto la tua meta e parcheggiato il mezzo, potrai dedicarti a preparare un pasto! La cucina a bordo sarà pratica e funzionale: meglio non cimentarsi con ricette troppo elaborate. Opta per un primo piatto semplice e gustoso o per un piatto unico nutriente e saporito: lascia che sia la stagione a ispirarti, oppure concedi alla tradizione italiana di ispirare le tue scelte! Non deve mancare a bordo un buon vino… ma solo se non intendi muovere il Camper nell’immediato! Porta con te le bottiglie che preferisci, assicurandoti che siano ben protette e imballate. Se porterai con te i nostri vini, nessun problema: utilizziamo imballi resistenti e personalizzati, per garantire massima sicurezza in ogni fase del trasporto. Anche se continueranno a viaggiare con te sul Camper!

5 – Idee di viaggio per Camperisti alle prime armi

3 mete per il tuo primo viaggio in Camper

Hai scelto il Camper in affitto, controllato che tutto fosse in ordine, organizzato gli spazi interni al meglio, portato con te abbigliamento tecnico e predisposto vettovaglie e vini per il viaggio. Ora però non hai idea di dove andare… Scherzi a parte, ecco 3 suggerimenti per un fine settimana on the road in Italia:

  1. Parco Nazionale del Gran Sasso in Abruzzo: un paesaggio incontaminato che ospita numerosi sentieri tutti da esplorare. Il panorama dal Massiccio del Gran Sasso da solo vale il viaggio. Numerose le aree di sosta in zona, e altrettanto numerosi i campeggi attrezzati.
  2. Val d’Orcia e Maremma: la Toscana è meta di turisti tutto l’anno e da tutto il mondo. Le località che si possono esplorare in questa regione sono molte e tutte particolarmente suggestive: senza dimenticare le eccellenze enogastronomiche che troverete!
  3. Parco Nazionale del Gran Paradiso: tra Piemonte e Valle d’Aosta un piccolo scrigno delle meraviglie. Un territorio montuoso ricco di biodiversità, dove si alternano picchi rocciosi e sterminate distese di verde, e dove laghi cristallini catturano sguardi e regalano serenità. Semplicemente... da vivere.