Pasta wonton, un tocco orientale ai tuoi piatti

La pasta wonton è protagonista di infiniti piatti della tradizione culinaria orientale (e cinese in particolare). Scopri come farla in casa: è semplice e molto versatile!

Data Pubblicazione: 04/01/2017

La cucina orientale è ricca di accostamenti inconsueti e piatti saporiti: la pasta wonton è una base molto utilizzata ed estremamente versatile, adatta a molteplici preparazioni. Non è difficile da preparare… specialmente per chi ha una tradizione della pasta fatta in casa diffusa come la nostra!

Ecco la ricetta.

Pasta wonton

La ricetta della pasta wonton

Ingredienti

250 g farina, 1 uovo, amido di mais, acqua, sale

Preparazione

In un ampio recipiente disponi la farina a fontana. Unisci l’uovo, un pizzico di amido di mais, circa 100 ml di acqua e mezzo cucchiaino di sale fine. Lavora gli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo e compatto. Quando ti sembrerà sufficientemente elastico, copri con un canovaccio umido e metti a riposare in un luogo fresco e asciutto per almeno mezz’ora. Considera che maggiore sarà il tempo di riposo, migliore sarà la qualità della tua pasta wonton.

Dividi l’impasto in palline, poi stendi con il mattarello (o con una macchina per pasta manuale). Lo spessore ideale delle sfoglie dovrà essere di circa 1 millimetro: qualora si dovessero formare dei buchi, dovrai impastare nuovamente e poi stendere la sfoglia... quindi procedi con molta attenzione!

Ecco fatto! Utilizzala per preparazioni tipiche della cucina orientale, come gli involtini primavera o i classici wonton fritti, oppure come base per gustose torte salate con il ripieno che preferisci. Un’alternativa fusion intrigante e insolita, per stupire a tavola con il gusto leggero e profumato dell’oriente.

Photo credit: jeffreyw via Visual Hunt / CC BY