Come preparare i taralli pugliesi

I taralli pugliesi sono uno snack davvero perfetto per un aperitivo stuzzicante con gli amici, magari accompagnati da alcuni tra i vini più rappresentativi della regione. Ecco come prepararli.

Data Pubblicazione: 02/05/2018

Sempre alla ricerca di qualche nuova idea per un aperitivo diverso dal solito? Oggi ci viene in soccorso una ricetta davvero semplice e golosa, uno dei prodotti tipici più diffusi di tutta la Puglia: i taralli. Questi biscotti di forma circolare, realizzati con ingredienti semplici e quotidiani, sono diffusi in molte regioni del Sud e possono essere cucinati in variante dolce o salata. I taralli pugliesi sono croccanti e saporiti, spesso profumati con semi di finocchio o resi più intensi da una spolverata di peperoncino. Era abitudine diffusa servirli con un bicchiere di vino agli ospiti, prima di iniziare il pasto o come momento conclusivo dopo una cena insieme. Proprio a questa abitudine si deve il detto popolare finire a tarallucci e vino: un inno all’amicizia e alla convivialità.

Come si cucinano i taralli in casa? Seguendo la nostra ricetta!

La ricetta per preparare in casa i taralli

La ricetta dei taralli pugliesi

Ingredienti

500 g farina 00, 120 g di olio extra vergine di oliva, 1 bicchiere di vino bianco, sale e pepe

Preparazione

Disponi in una ciotola la farina, il sale, il pepe, l’olio e infine un bicchiere di Fiano Puglia IGT: mescola con cura, trasferisci su un piano di lavoro e impasta fino a quando non avrai ottenuto una consistenza compatta (dovrà essere meno elastica di quella dell’impasto per la pizza).

Copri con pellicola per alimenti e lascia riposare in frigorifero per almeno mezz’ora. Metti intanto a bollire abbondante acqua salata. Ricava dall’impasto piccole palline, stendile con il palmo della mano dando loro la forma di cilindri di circa 8 cm di lunghezza per 1 di larghezza. Unisci le estremità di questi bastoncini per formare un piccolo cerchio; immergi nell’acqua bollente una dozzina di taralli per volta e scolali non appena tornano a galla. Disponili quindi all’interno di una teglia foderata con carta da forno e metti a cuocere in forno preriscaldato a circa 200° per 25 – 30 minuti, fino a quando non saranno perfettamente dorati.

Per quanto siano invitanti… aspetta che si raffreddino completamente prima di assaggiarli!

Con quale vino servire i taralli

Con quale vino servire un aperitivo a base di taralli e specialità pugliesi

Un buon aperitivo a base di taralli? Servili con scaglie di formaggio e affettati, magari Canestrato Pugliese DOP e Capocollo di Martina Franca. E per dare un tocco ancora più intrigante al tuo party, stappa un Primitivo Puglia IGT: un rosso di grande stoffa, perfettamente a proprio agio con i sapori robusti e seducenti della Puglia più invitante. Un wine pairing assolutamente da provare!

Photo credits: Haragayato [Public domain], via Wikimedia Commons | Kaeru on Visual Hunt / CC