Menu della vigilia – I Primi

Il cuore del Menu della vigilia: il primo. Difficile che qualcuno si tiri indietro di fronte alla portata che di norma preferiamo. Per questo motivo ti diamo non una, ma due ricette da provare!

Data Pubblicazione: 10/12/2018

Il Menu della vigilia tradizionale? A base di pesce! Tutti amano i profumi e i sapori della cucina mediterranea più espressiva e verace. E un buon primo a base di pesce è quello che serve per far entrare nel vivo la cena, e per provare a tutti la tua straordinaria abilità in cucina. È tempo di mettersi ai fornelli e di sfornare una ricetta sfiziosa… anzi, due!

Menu della vigilia – I Primi

Lasagne ai gamberetti

Lasagne ai gamberetti come primo per il Menu della Vigilia

Ingredienti

400 g di gamberetti sgusciati, 1 scalogno, 1 limone, 1 carota piccola, 1 pezzo di sedano, 4 pomodori, lasagne, 120 ml di besciamella, olio EVO, sale e pepe

Preparazione

Monda le verdure, poi lasciale a mollo in acqua ghiacciata e limone. Scotta i pomodori in acqua bollente per un paio di minuti, scola e rimuovi la buccia. Asciuga le restanti verdure, quindi tritale finemente.

In una padella sufficientemente capiente versa un filo di olio EVO e il trito di sedano, scalogno e carota. Soffriggi per qualche minuto, fino a quando le verdure non avranno assunto un colorito dorato. Aggiungi a questo punto i pomodori tagliati a pezzi e i gamberetti. Fai cuocere per 20 – 25 minuti.

Scotta in acqua bollente le lasagne (immergi ciascun foglio in acqua bollente salata, poi scolalo dopo 2 minuti).

Assembla ora le lasagne. Sul fondo di una pirofila crea uno strato di pasta, uno di sugo ai gamberetti e uno di besciamella. Ripeti fino e esaurire le sfoglie di pasta. Aggiusta di sale e pepe. Poni in forno già caldo a 200° per 20 minuti.

Un tocco da vero Chef? Quando il sugo sarà pronto, unisci un vasetto di Pesto Ligure. Il risultato sarà una vera leccornia!

Tajarin con vongole al limone

Menu della Vigilia speciale con un piatto di Tajarin con sugo di vongole e limone

Ingredienti

300 g di tajarin, 1 kg di vongole veraci, 2 limoni (o lime), 2 spicchi d’aglio, erbe aromatiche (timo, maggiorana, prezzemolo, rosmarino e menta), olio EVO, 1 noce di burro, sale e pepe

Preparazione

In un tegame versa un filo d’olio EVO, aggiungi i due spicchi d’aglio schiacciati e un pizzico di sale. Quando l’aglio sarà imbiondito, unisci le vongole e stempera con un bicchiere di vino bianco. Aggiungi il trito di erbe aromatiche e continua la cottura fino a quando tutte le conchiglie non saranno aperte.

Cuoci in abbondante acqua salata i Tajarin, e nel frattempo fai sciogliere in una padella il burro. Unisci quindi il succo dei limoni e realizza una riduzione facendo cuocere a fiamma vivace.

Scola i tajarin, versali nella padella con la riduzione di limone. Scola le vongole dal sugo di cottura, unisci ai tajarin e salta in padella per un paio di minuti prima di portare in tavola.

Quali vini abbinare

Due piatti così delicati e invitanti richiedono un vino speciale, che sappia creare un accostamento armonioso. Ti suggeriamo un Sauvignon Il Vinré: esclusiva del catalogo Giordano, questo bianco dal fascino internazionale riesce a esprimersi al meglio con la cucina a base di pesce (crostacei e molluschi in particolare), grazie a una levità di struttura e a una complessità d’aroma che convivono generando sensazioni uniche. Le note appena accennate di albicocca, dolce e aspre al punto giusto, creano irresistibili tocchi di classe, incontri di gusto che renderanno i tuoi wine pairing natalizi perfetti anche per gli ospiti più esigenti!

Photo credit: cyclonebill on Foter.com / CC BY-SA | PersonalCreations.com on Foter.com / CC BY