Peperoncini piccanti ripieni, antipasto pugliese della tradizione

Piccoli peperoncini piccanti, arricchiti da un ripieno cremoso a base di tonno, capperi e acciughe. Un modo insolito e stuzzicante di iniziare un pranzo con gli amici, portando in tavola i sapori tradizionali della Puglia.

Data Pubblicazione: 10/10/2017

Un antipasto di carattere? Peperoncini piccanti ripieni! Ricetta tradizionale di origine contadina, i peperoncini ripieni sono molto diffusi in tutta la Puglia. Le varianti sono moltissime, e cambiano molto da zona a zona. Il ripieno era spesso realizzato con ingredienti semplici, scartati per altre preparazioni della cucina di tutti i giorni. Le versioni più diffuse prevedono l’utilizzo di tonno, alici o acciughe e capperi. La preparazione non comporta particolari difficoltà, ma richiede tempo e qualche piccola attenzione per evitare inconvenienti. Ecco come prepararli.

Peperoncini piccanti ripieni, la ricetta

La ricetta tradizionale dei peperoncini ripieni pugliesi

Ingredienti

½ kg di peperoncini rossi tondi, 6 acciughe sotto sale, capperi, vino bianco, aceto di vino bianco, pepe nero, origano, prezzemolo, chiodi di garofano, alloro, olio extra vergine di oliva, tonno sott’olio, sale

Preparazione

Lava i peperoncini e poi rimuovi con cura picciolo, polpa e semi. Utilizza dei guanti per evitare di toccare i peperoncini con la pelle: i più piccanti potrebbero causare arrossamenti, e se dovessi distrattamente sfiorarti bocca o occhi... non sarebbe per nulla piacevole! Aiutati con uno scavino, facendo attenzione a non forarli. In una pentola capiente versa vino bianco e aceto in pari quantità (250 ml di ciascuno dovrebbero essere sufficienti). Aggiungi le foglie d’alloro mondate, i chiodi di garofano, il pepe nero, l’origano e un pizzico di sale. Porta a bollore.

Aggiungi i peperoncini e fai cuocere per 3 – 5 minuti, a seconda delle dimensioni. Togli dal fuoco, scola e lascia asciugare su un panno per tutta la notte.

Prepara la farcitura: trita tonno, acciughe, capperi e prezzemolo fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo. Riempi i peperoncini uno a uno con un cucchiaio; disponi poi all’interno di barattoli sterilizzati, copri con olio extravergine, chiudi e sigilla mediante bollitura. Lascia riposare per almeno 3 mesi in luogo fresco e buio prima di consumare.

Peperoncini e vino

Due vini Giordano perfetti per addomesticare il sapore piccante dei peperoncini ripieni

Due vini perfetti per i peperoncini: un bianco, Chardonnay Prestigio IGT Etichetta Oro, bianco delicato di tradizione salentina, capace di convincere per un’intrigante trama di sapori e suggestioni, e un rosso, il Sangiovese Puglia IGT Collection, espressione di tutto il carattere di una regione ricca di meraviglie. Lo Chardonnay Prestigio è ottimo anche per dare ai peperoncini sentori unici in fase di cottura, mentre il Sangiovese Puglia tiene testa con esuberanza al deciso sapore piccante di questo delizioso antipasto.

Un’alternativa semplice… e già pronta!

Peperoncini farciti Giordano Vini

Non hai tempo di preparare i peperoncini farciti, ma ormai hai voglia di assaggiarne uno? Nessun problema, scegli i nostri Peperoncini farciti con acciughe e capperi! Hanno tutto il gusto della tradizione contadina: peperoncini carnosi e saporiti, farcitura gustosa e intrigante, piccanti ma non troppo, per essere apprezzati anche da chi teme un’esperienza gastronomica troppo passionale. Un aperitivo nel solco della tradizione, con un pizzico di fuoco per accendere anche le serate più comuni!

Photo credit: FullofTravel via VisualHunt.com / CC BY