Menu della vigilia – Secondo e Contorno

Prosegue la nostra ricerca per i migliori piatti a base di pesce da servire durante la cena della vigilia. La ricetta di oggi ci porta in Sicilia, con un pizzico di Campania per il contorno. Scopri ricette e abbinamenti.

Data Pubblicazione: 12/12/2018

Il Menu della vigilia è un’ottima occasione per riscoprire alcuni classici della cucina regionale. Ricchi piatti a base di pesce per esaltare la dimensione Mediterranea della gastronomia nostrana e i migliori vini per accompagnare queste delizie. Dopo aver presentato Antipasti e Primi Piatti, oggi è il turno di un secondo siciliano profumato e invitante e di un contorno campano che non ha bisogno di presentazioni. Ecco le ricette!

Menu della vigilia – Secondo e contorno

Involtini di pesce spada alla messinese

Menu della vigilia: Involtini di pesce spada

Ingredienti

4 fette di pescespada tagliate sottili, pan grattato, 1 spicchio d’aglio, olio EVO, prezzemolo, 1 cucchiaio abbondante di capperi, sale e pepe

Preparazione

Per prima cosa prepara il ripieno. In una ciotola mescola capperi, pangrattato, lo spicchio d’aglio e il prezzemolo tritati finemente, abbondante olio EVO, sale e pepe. Lavora il composto fino a quando non avrà perso la consistenza farinosa.

Taglia a metà le fette di pesce spada: otterrai da ciascuna di esse due metà di forma vagamente triangolare. Copri con una generosa dose di ripieno, poi arrotola lo spada su se stesso formando dei fagottini. Ferma i tuoi involtini con stuzzicadenti. Passa nel pan grattato, ciascun fagottino, poi disponili in una teglia leggermente unta e poni in forno caldo a 240° per 15 / 20 minuti. Tieni conto di questa ricetta appetitosa anche per l’Estate: sono perfetti anche per il barbecue!

Insalata di rinforzo

Menu della vigilia: l'ottima Insalata di rinforzo napoletana

Ingredienti

1 cavolfiore, cetriolini sott’aceto, capperi sotto sale, 2 pappacelle, acciughe dissalate e deliscate, olive, giardiniera, olio EVO, aceto di vino e sale.

Preparazione

Monda il cavolfiore, stacca le cimette e falle cuocere per una decina di minuti in abbondante acqua salata. Scola e lascia raffreddare.

Lava e asciuga i capperi, riduci a rondelle i cetriolini sott’aceto, taglia a listarelle le pappacelle, spezzetta i filetti d’acciuga e scola la giardiniera. Trasferisci gli ingredienti in un ampio recipiente, unisci le olive snocciolate e le cime di cavolfiore scottate. Condisci con una vinaigrette realizzata con sale, olio EVO e aceto. A piacere aggiungi una spolverata di pepe sull’insalata, una volta pronta.

Quale vino abbinare

Se accostare un vino agli Involtini di pesce spada alla messinese non rappresenta una sfida particolarmente impegnativa, il discorso cambia con l’Insalata di rinforzo. L’acidità del condimento e la sapidità delle acciughe rischiano di compromettere qualsiasi abbinamento. Occorre dunque scegliere un vino delicato, dalla modesta acidità e in grado di stemperare gli eccessi del piatto con una struttura aromatica sufficientemente complessa e adeguata allo scopo. Suggeriamo uno Chardonnay Salento IGT Esclusivo Etichetta Oro, bianco pugliese di mirabile setosità, profumato e lieve. Un vino che riesce a sposare in modo egregio lo spirito internazionale del vitigno Chardonnay alle influenze mediterranee del territorio d’adozione. Il bianco giusto per dare alla tavola di Natale il migliore dei Wine Pairing.