Come scegliere i vini per la tua grigliata

Scegliere i vini per la grigliata ti manda in crisi? Non più con questa semplice guida. Ecco come scegliere il vino giusto per il tuo prossimo BBQ

Data Pubblicazione: 17/05/2019

È arrivato il momento di organizzare un buon barbecue con gli amici. Una volta definito il menu, ecco presentarsi la classica domanda: vino o birra? E se si sceglie il vino, quale abbinare alle nostre specialità? Niente panico, se conosci le principali scuole di pensiero in merito agli abbinamenti dovresti cavartela alla grande. Se invece vorresti un metodo infallibile per scegliere il giusto wine pairing con poche, semplici regole, qui troverai esattamente quello di cui hai bisogno!

Abbinare i vini giusti al BBQ: la guida definitiva

Quando scegli un vino per la tua grigliata, tieni in considerazione 3 fattori: colore, corpo ed equilibrio.

Quale vino servire con il tuo barbecue

Il colore ti darà indicazioni di massima per un abbinamento corretto e coerente con il piatto.  Secondo un primo livello di accostamento tra vino e cibo, sai per esempio che un buon rosso sarà adatto a un piatto di carne, mentre un bianco sarà preferibile abbinato al pesce.

Il corpo, determinato da tutte le sostanze disciolte nel vino, definisce l’intensità del vino stesso. Un metodo per valutarlo è far roteare il vino nel calice: più numerosi saranno gli archetti che si formeranno lungo le pareti interne del bicchiere, più a lungo dureranno, maggiore sarà l’intensità del vino.

L’equilibrio è frutto di un corretto bilanciamento di profumi, aromi e gusto. Un vino, per essere buono, deve essere sempre bilanciato e armonico nelle suggestioni e nel sapore.

Quale vino per la grigliata?

Grigliata di carne

Quali vini sono più indicati con la grigliata di carne?

Se la carne è l’ingrediente principale del tuo BBQ, prediligi i rossi. Per i tagli di manzo, scegli un vino tannico e strutturato, aiuterà a bilanciare il sapore deciso delle preparazioni alla griglia. Per le carni più grasse (maiale e agnello) puoi azzardare un rosato frizzante, utile per dissipare l’eccesso untuoso dei piatti. Scegli un buon Chianti con una fiorentina o con la tagliata, opta per un Primitivo Rosato con le costolette d’agnello.

Grigliata di pesce

Quali vini abbinare con la grigliata di pesce

Escludi i rossi e i bianchi più impegnativi, orientando la scelta su bianchi delicati e armonici. Con salmone o pesci più grassi, le Bollicine possono essere una valida scelta. Crostacei e polpo alla griglia sono ottimi con un Vermentino, grazie a una struttura di medio corpo e intriganti note aromatiche. Un Prosecco si presta molto bene ad accompagnare tonno, pescespada e preparazioni di maggiore consistenza.

Grigliata di verdure

Abbinare il vino con le verdure grigliate

Le verdure grigliate sono caratterizzate da un sapore leggermente affumicato, una consistenza morbida e gradevole, e vengono esaltate da condimenti profumati e dall’aggiunta di erbe aromatiche. La complessità dei sapori richiede accostamenti studiati con cura. Possono essere apprezzabili sia i rossi, in particolar modo quelli giovani e non troppo strutturati, i bianchi, anche corposi, i rosati e le Bollicine. Servi le melanzane grigliate con olio, aglio e prezzemolo? Stappa un Raggiante Rosso: puoi azzardare una temperatura di servizio di uno o due gradi inferiore rispetto a quella consigliata, così facendo attenuerai i picchi aromatici e creerai maggiore armonia tra piatto e calice. Pomodori e zucchine possono essere tranquillamente serviti con un Rosé Millesimato, indipendentemente dal condimento con il quale li insaporirai. Se prepari funghi alla brace, proponi un bianco di sostanza, come il Sauvignon Il Vinré: un vino esclusivo del nostro catalogo, dal carattere forte e contraddistinto da una morbidezza che accompagna con stile il sapore pieno dei funghi più carnosi.